Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

STORIA

MUSSOLINI CITTADINO ONORARIO DI BERRA
- CONSIGLIO COMUNALE DI SABATO 24 MAGGIO 1924 -


La prima parte del documento


La seconda parte


Oggetto n.1
Proposta conferimento della cittadinanza onoraria a S.E. Benito Mussolini.

REGNANDO S.M. VITTORIO EMANUELE III°
PER GRAZIA DI DIO E VOLONTA' DELLA NAZIONE RE D'ITALIA

L'anno millenovecentoventiquattro ed in questo giorno sabato ventiquattro (24) del mese di maggio in Berra, e nella solita sala del Consiglio Comunale.
Convocato, per ordine dell'Ill.mo Sig. Sindaco, previi avvisi scritti spediti a domicilio, come riferisce il messo comunale, e notificazioni al R° Prefetto, il consiglio comunale di Berra, in sessione ordinaria ed in seduta pubblica di 1° convocazione.

Sono intervenuti i signori:

1. Capatti Spurio 9. Sabbioneda Pietro
2. Rossi Giuseppe 10. Astolfi Ermes
3. Fabbri Salvatore 11. Biolcati Frenide
4. Trapella Adamo 12. Vigorelli Antonio
5. Nanetti Aristodemo 13. Sgobbi Luciano
6. Chiarati Alcide 14. Lodi Giovanni
7. Salvetti Anteo 15. Zappaterra Giuseppe
8. Chiarati Imo  

Assenti giustificati:

1. Bortolotti Luigi 4. Spisani Cav. Ing. Sinesio
2. Pavanelli Adolfo 5. Pivanti Ferruccio
3. Maestri Giovanni  

Consiglieri comunali, con l'assistenza dell'imprescritto Segretario del Comune.
Alle ore nove il Signor Capatti Spurio, Assessore Anziano, visto che il numero dei presenti è sufficiente per rendere legale l'adunanza, per la convocazione, apre la seduta assumendo la presidenza dell'assemblea.
Giustifica l'assenza dell'Ill.mo Sig. Sindaco del Comune di Berra Cav. Ing. Spisani - il quale trovasi costretto a letto per malattia, e dà lettura del telegramma col quale aderisce con entusiasmo all'oggetto della presente convocazione.
Propone ed il consiglio approva all'inviargli un telegramma di augurio.
Dopo di che si passa a trattare dell'unico oggetto inscritto all'Ordine del Giorno.
Scrutatori per le eventuali votazioni vengono designati: Salvetti Anteo, Sgobbi Luciano e Biolcati Frenide.
Il sig. Presidente ricorda ai convenuti lo scopo della presente adunanza e con opportune parole accenna all'opera svolta da S.E. Benito Mussolini a vantaggio della Nazione, e dà lettura del seguente

Ordine del Giorno
Il Consiglio Comunale

Constatato che l'opera altamente patriottica svolta fin'ora dal Governo Nazionale Fascista, che tende alla restaurazione della nuova Italia, è merito precipuo di S.E. Benito Mussolini;
Retenuto quindi che tutti i cittadini debbano a Lui un debito di affetto e riconoscenza;
Volendo che anche il Comune di Berra dimostri quanto apprezza e valuta il suo operato;
Nell'anniversario della Grande Guerra, la Civica Rappresentanza, convocata per conferire la cittadinanza onoraria a S.E. Mussolini, Difensore dell'ultima guerra Nazionale, e dei valori della Vittoria; rigeneratore delle forze vive del Paese, Duce delle superbe Camicie Nere, conquistatrici della Città Eterna, Capo del Governo della nuova e più Grande Italia

Delibera

Conferire la cittadinanza onoraria del Comune di Berra al Duce del Fascismo e Capo del Governo, S.E. Benito Mussolini.

L'ordine del giorno viene approvato per acclamazione.

Il Presidente quindi, proclama che il Consiglio Comunale di Berra per acclamazione ha conferito la cittadinananza onoraria a S.E. Benito Mussolini superbo Duce del Fascismo e capo del nostro Governo Nazionale.
Dopo che essendo esaurito l'o.d.g. la seduta viene tolta.
Del che si è redatto il presente processo verbale che previa lettura e conferma viene approvato e sottoscritto a termini di legge.

Il Presidente

Il Consigliere Anziano
f.to Illeggibile

Il Segretario
f.to Illeggibile

Il documento è nell'Archivio Storico del Comune di Berra e non è mai stato revocato