Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni....

PRIMO PIANO

PLEBISCITO.EU, 2.500.000 VOTI? FORSE 100.000
- L'ANALISI DEL TRAFFICO WEB DURANTE I GIORNI DEL VOTO -

PLEBISCITO.EU: 350.000 VISITE AL SITO, NON PIÙ DI 100.000 VOTI ESPRESSI - L'opinione di Loris Palmarini

Ogni utente che si collega ad un sito genera del traffico dati in entrata e in uscita.

I grandi operatori di rete informano Google, Alexa.com ecc sul traffico, e siti specializzati quali Calcustat ecc lo analizzano per stimare l'importanza dei vari siti.

Ora tutti questi siti concordano nel dire che sul sito del Plebiscito Veneto ci sono stati troppo pochi "visite" per i voti dichiarati.

I dati riportati comprendono sia il sito di voto ( www.plebiscito.eu ) sia il sito di news dove Busato annunciava dati non corrispondenti (blog.plebiscito.eu ) , poiché costituiscono un unico "dominio" internet.

I dati di traffico di Plebiscito.eu sono stati messi a confronto (da ricercatori indipendenti) con quelli di altri siti come Rischio Calcolato e Milano finanza, che contano una media di 30.000 visite al giorno. Nel grafico i dati riportati da Alexa sono messi a confrontati.

Si noti che le "visite" non corrispondono a "visitatori" o pagine, anche perché gli stessi terminali (pc e tablet) sono stati usati più e più volte per votare . Bisognerebbe conoscere anche i numeri IP per avere la conferma dei dati e verificare che non siano stati generati artificialmente da server. Comunque per votare occorreva cliccare almeno 4 volte, il che ci da le pagine.

Possiamo quindi dire che far corrispondere ad ogni views 1 voto è una forzatura per eccesso, perché c'erano pure molti lettori e non votanti che visitavano il sito, ma è accettabile per vedere se i dati stanno in piedi.

Ammettendo il caso più favorevole a Plebiscito,eu ci sono stati 50.000 voti al giorno, pari a 350.000 voti nei 7 giorni di voti, ma questo nell'ipotesi che tutte le visite registrate nel sito e tutti i "lettori" del blog non ci fossero!

Possiamo facilmente verificare che Plebiscito.eu non ha superato le 50.000 visite al giorno confrontando il dato con quello messo a disposizione da Calcustat.com, reputato fra i migliori nell'ambito dell'analisi del traffico

Calcustat il 21 marzo 2014 riporta 4500 pagine medie al giorno negli ultimi 30 giorni, ossia oltre 132000 pagine nel mese, e questo combacia con 7 giorni intensi a e il resto del mese poco traffico. Dato che ogni voto richiedeva 4 click (ossia 4 pagine) questo ci da un numero massimo voti in una forbice fra 30.000 e 100.000 nell'intero periodo di 30 giorni.

Ai più attenti non sarà sfuggito che il grafico di Alexa si ferma il giorno 18. Vediamo di aggiornarlo Il grafico aggiornato conferma i dati.

Il grafico confronta ancora Rischio Calcolato (che si può incrociare con il grafico precedente) e questa volta il mio sito http://www.palmerini.net/ di cui ho le statistiche complete

Come già riportato da Rischio Calcolato, essi registrano 30.000 visite al giorno, il mio sito ne rigistra molti meno.

Sono affidabili i dati forniti da questi siti ? Tutto il mondo lo crede.

Faccio un controllo. Questo è quanto dice Calcustat del mio sito http://www.palmerini.net/

Le mie statistiche reali, sono conformi per quanto riguarda le "views" , ma manca il parametro "page" che è 4 volte tanto..

Ora i dati sono questi. Quali giustificazioni danno Busato e quelli di Plebiscito.eu

Non si giustificano assolutamente 2 milioni e 400mila voti, ci dovrebbero essere almeno altrettante "visite" registrate dai siti di analisi.

Lo scrivente negli ultimi 20 anni ha smascherato diverse importati truffe elettorali, fra cui il referendum sull'acqua, e varie leggi incostituzionali.

Io mi gioco una reputazione ventennale di cristallina onestà. Busato ha una brutta reputazione dovuta all'usurpazione dei simboli di un partito da cui è stato estromesso, a vari tentativi di prendere il potere nei movimenti, e ha sparso calunnie su di me di appartenenza ai servizi segreti proprio per averlo già in passato smascherato.

Chiedo a Funny KING di Rischio Calcolato e ai veneti di farsi promotore di una commissione di valutazione dei risultati di Plebiscito.EU, perché il sito ha avuto solo 350.000 visite nella settimana di voto (dati Calcustat, Alexa ed altri). Quindi al massimo parliamo di 350.000 voti, ma considerando i semplici lettori del sito e i motori di ricerca che lo visitavano, probabilmente erano 100.000 voti.

Anche nei gazebo hanno votato per via telematica , con pc i tablet, quindi non esistono voti "fuori" dalla rete.

Non esiste nemmeno un voto telefonico, perché l'unica linea disponibile poteva raccogliere al massimo 10.000 voti al giorno

Mi pare che sia urgente far chiarezza al fine che la democrazia diretta non venga sputtanata fin dall'origine.

Purtroppo mi tocca lo spiacevole compito di denunciare questi fatti.

Altri dati che smentiscono i dati riportati da Busato.

A sostegno dei voti di Plebiscito cominciano a girare delle giustificazioni che non reggono.

1) I voti sono stati espressi telefonicamente.

La cosa è semplicemente impossibile, perché c'era una sola linea telefonica, e al massimo poteva raccogliere 1200 voti al giorno.

Infatti si poteva votare dalle 9 alle 20 , quindi la linea era attiva per 60 minuti per 11 ore , 660 minuti , e anche se tutti avessero votato in 20 secondi (cosa impossibile) e senza alcuna pausa, i voti raccolti sarebbero stati 1980 al giorno, 14000 in una settima . Ancora più all'estremo, se fosse stato possibile votare tutto il giorno (24 ore su 24) e si riuscisse a votare in 10 secondi (veramente da recordman impossibile!) i voti raccolti sarebbero stati al massimo 8640 al giorno (senza alcuna pausa fra un voto e l'altro!!) , pari a 60480 in una settimana . Mancano dunque all'appello, oltre 2 milioni su 2,4 milioni, perché al massimo 100.000 voti potevano venire dal voto telematico (in base al traffico dati misurato da Google, Alexa ecc)

 

Fonte: www.palmerini.net


13.4.14