Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

POLITICA LOCALE

POLITICA LOCALE

IL SINDACO DI BERRA ZAGHINI RISPONDE A UN INTERVENTO DI STEFANO BIGONI (LEGA NORD)

La Nuova Ferrara del 23 febbraio 2011

 

Berra. Nei giorni scorsi, sulla stampa locale, è apparso un intervento del responsabile berrese della Lega Nord, Bigoni. Il sindaco di Berra intende rispondere a Bigoni con il massimo della puntualità ed ha precisato: «Che La Lega Nord concentri la propria attenzione sulla riduzione di un contributo alla banda musicale comunale da 850 a 500 euro l’anno suona grottesco, a cospetto del taglio secco di 170 mila Euro  che il comune di Berra ha subito da un governo di cui la stessa Lega detiene il pacchetto di maggioranza. Se c’è un mandante dei tagli cui sono costrette tutte le amministrazioni locali, quello è proprio il partito di Bossi che a livello locale pontifica sulla necessità di mantenere inalterati i contributi alla promozione culturale, mentre a Roma avvalla tagli insostenibili per i comuni, le province e le regioni».

«Chiarito questo, voglio - ha continuato il sindaco - rassicurare tutti circa il pieno sostegno dell’amministrazione alle attività bandistica. La riduzione del contributo iscritto nel bilancio di previsione è frutto della necessità di far quadrare i conti a cospetto di mancate entrate per più di 200 mila euro. L’impegno è comunque quello di valutare la possibilità di reintegrare l’intera dotazione originaria con la manovra di assestamento di novembre. Si tenga comunque presente che la banda comunale ha sempre goduto del contributo “ordinario” annuale, cui si è aggiunto nell’anno 2009 un contributo straordinario di altri 700 euro, a dimostrazione dell’interesse che questa amministrazione ha sempre dimostrato per la musica bandistica e popolare. Detto questo, quello che invece preoccupa è la sostenibilità di tutti i contributi a sostegno del volontariato locale per il 2012, alla luce dell’ulteriore taglio di 250 mila Euro che ci attende l’anno prossimo. Se Bigoni vuole sostenere i cittadini e il volontariato di Berra ha due possibilità: convincere il proprio partito a cambiare politiche a livello nazionale, o cambiare direttamente partito».
 

A cura del Comune di Berra


25/11/2016