Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

POLITICA LOCALE

POLITICA LOCALE

STEFANO GRILLANDA: LA POLIZIA MUNICIPALE "DEVE" RESTARE A BERRA (E SPIEGA IL PERCHE'...)

Berra. Stefano Grillanda, capogruppo di minoranza in Consiglio Comunale a Berra, interviene sul passaggio della Polizia Municipale di Berra al Corpo Unico dell’ex mandamento del copparese perché, secondo lui, ”ci sono ancora tempi e termini per poterci ripensare”.

“Quando iniziò il progetto di accorpamento della Polizia Municipale (più di 2 anni fa) l’allora sindaco di Berra Cristiano Capisani mi chiamò (anche all’epoca Grillanda era capogruppo di minoranza) per comunicarmi la sua scelta e le motivazioni di non voler partecipare all’unione, cosa che io condivisi come principio. Durante l’ultima campagna elettorale l’attuale maggioranza presentò questa rinuncia come uno dei punti fermi del loro programma. Ora, a distanza di un anno, l’amministrazione comunale di Berra cambia idea. Il pensiero, obbligatorio, è quello che a distanza di anni non sono cambiate le condizioni eppure gli amministratori locali cambiano idea; supportato da questo e vivendo gli sviluppi mi viene da pensare che alla base di questa scelta da parte del Sindaco vi siano delle pressioni politiche, esercitate da parte dei colleghi di partito che fanno parte dell’Unione “Terra e Fiumi”.
Ma la verità non si potrà mai sapere perché, ancora una volta come all’inizio della passata legislatura, quando ci fu l’aumento da 4 a 6 Assessori, questa maggioranza non è in grado (o non vuole) prendere una decisione politica avendo il coraggio di sostenerla come tale, giustificando sempre le decisioni con motivazioni tecniche, che lasciano molti dubbi.

Entrando nel merito tecnico di questa scelta e visto che ci sono margini di ripensamento invito sindaco e maggioranza a ripensarci, per diversi motivi. Anzitutto gli agenti di Polizia Municipale non potranno più svolgere e seguire alcune funzioni quali le attività produttive, il commercio, le notifiche, la Polizia amministrativa, caccia e pesca, il servizio di messo comunale ed altro, e quindi l’amministrazione dovrà provvedere in altra maniera, e poi, cosa non di poco conto, la presenza degli agenti sul territorio comunale berrese verrà diminuita di qualche ora.

Di parecchie ore verrà invece diminuita la presenza presso l'ufficio locale: controllando sul sito internet del comune di Copparo, si può notare come già i comandi, che si sono associati, presenzino sul territorio per due giorni, due ore ogni volta; da questo ne consegue che si passa da un servizio di circa 40 ore settimanali (ed oltre) a sole 4 ore settimanali. Siamo contrari a questa decisione e speriamo che questa amministrazione ci ripensi; siamo invece favorevoli ad una associazione, dove si possono organizzare insieme corsi di formazione, acquisti di materiale ed altro.

L’Amministrazione Comunale di Berra sta perdendo un'altra importante occasione per mantenere uno di quei pochi servizi rimasti nel territorio. Già in questi giorni i nostri concittadini si stanno rendendo conto della perdita di importanti servizi, che sono stati spostati a Copparo; si sappia che non sarà possibile tornare indietro e quindi meglio pensare qualche minuto in più a quello che si sta facendo ( o disfando) piuttosto che rimpiangere dopo scelte insensate”.

 

Comunicato stampa di Voce ai Cittadini


25/11/2016