Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

POLITICA LOCALE

POLITICA LOCALE

VOCE AI CITTADINI: IL COMUNE DI BERRA NON EFFETTUA LA MANUTENZIONE DELLA COLOGNA-COPPARO

La rinuncia da parte dell’Amministrazione Comunale di Berra ai lavori di manutenzione straordinaria della strada che da Cologna porta a Copparo è diventato motivo di una interpellanza presentata dal Gruppo di minoranza “Voce ai Cittadini”. I fatti partono dal  23.02.2010: la Giunta Provinciale approva il progetto preliminare per lavori di risanamento della sovrastruttura stradale della strada provinciale n. 2 Via Copparo, nel tratto dal Km 22 +200 al Km 23+ 400, dell’importo di complessivi € 270.735,32, e con delibera del 08.03.2010 il progetto diveniva esecutivo. Successivamente – cita la delibera della Giunta Provinciale - l’Amministrazione comunale di Berra, a causa dei notevoli disagi alla circolazione stradale dovuti alla chiusura al traffico, ha convenuto sull’opportunità di non dar corso all’esecuzione prevista. 

“Voglio ricordare – spiega il capogruppo di minoranza Stefano Grillanda - che non si tratta di una strada provinciale su territorio comunale di Berra ma comunque una strada che interessa più ai residenti del nostro comune che ai residenti di Copparo, dove essa si trova, e non a caso il Sindaco di Copparo, una volta interpellato, ha passato la palla al Sindaco di Berra. Con questo provvedimento i cittadini di questo comune, che nella maggior parte percorrono quella strada almeno una volta al giorno, dovranno continuare a viaggiare su una strada piena di buche. In seguito si dovrà intervenire d’urgenza e i disagi per l’esecuzione dei lavori certo non scompariranno: certo che non sarà un intervento di questa dimensione. Se il disagio è il vero motivo di questa rinuncia, vi erano tutti i tempi utili per poterli pianificare, cosa che il Sindaco non ha ritenuto opportuno fare. In questa decisione, secondo noi importante,  dovevano essere coinvolti tutti, amministrazione in primis, ma anche i cittadini. La decisione di rinunciare a detti lavori non è mai stata comunicata al Consiglio Comunale e il fatto che sia approdata in Consiglio è solamente per una interpellanza presentata dal nostro gruppo. Evidentemente anche questa volta la decisione presa da questa Amministrazione Comunale è stata falsata dal fatto che il Sindaco non abita in questo comune e sente poco, molto poco, le esigenze dei berresi. Se poi vogliamo fare anche i conti sul fatto che il tratto è irrisorio (circa 1200 metri) voglio aggiungere che comunque quella strada è l’unione del nostro territorio con quello del copparese e ferrarese. Anche poche decine di metri sono importanti per chi deve percorrerla: altrimenti non si capisce perché il disagio è creato dalla sua interruzione  e non dal fatto che diventa impercorribile. Ancora una volta ci troviamo di fronte ad una decisione sconcertante, fatta da un Sindaco sconcertante: mentre tutti rincorrono l’Assessore provinciale per avere finanziamenti sulla sicurezza stradale, noi che eravamo dentro siamo rimasti a piedi per rinuncia. Per la cronaca i “nostri soldi” (circa 270mila euro) sono terminati sul territorio di Massa Fiscaglia”.


Comunicato stampa di Voce ai Cittadini


25/11/2016