Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

POLITICA LOCALE

POLITICA LOCALE

SIMONE GRANDI: DOSSIER TELECAMERA, SIGNOR VICESINDACO PARLIAMONE IN CONSIGLIO COMUNALE

Devo ormai constatare che il pudore non sia una dote del mio Vicesindaco. Sono imbarazzato, si badi bene, non per motivi personali o per le neppure velate accuse rivoltemi, ma, per l’ostinazione con cui si mente.

Tralascio subito lo slancio da Grande Fratello della Signora, che propone di riportare il Truman Show nel piccolo comune di Berra - pieno di punti sensibili - per passare al nervo scoperto che infastidisce, alla situazione che la stessa tenta di negare e mascherare da provetta illusionista illusa.

Si tenta maldestramente di distrarre l’attenzione dalla verità; ricordo, per chi non ha avuto modo di seguire i fatti, che nel caso della telecamere si tratta di stabilire, atti alla mano, se il Vicesindaco abbia o meno mentito al Consiglio ed ai Cittadini berresi sul tema della Sicurezza e della tutela della Cosa Pubblica.

Ad oltre 3 mesi dall’interrogazione consigliare , dopo oltre 1 mese dalla risposta scritta in cui il Vicesindaco - con delega all’informatica e negli ultimi 5 anni Assessore ai Lavori Pubblici - dichiarava "l’impianto di videosorveglianza ha registrato immagini non sufficientemente nitide…", dopo oltre 4 settimane dalla richiesta di documentazione, ecco arrivare finalmente i chiarimenti, attraverso una intervista priva di ogni supporto comprovante i fatti e badate bene contraddicendo la precedente dichiarazione scritta rilasciata al Consiglio Comunale di Berra.

L’assessore conferma a mezzo stampa che: non sono stati installati i cartelli che avvertono della videosorveglianza, non è stato nominato un responsabile della banca dati per la privacy, non sono stati effettuati collaudi ed infine "candidamente" si dice che non si è installata la telecamera meglio la stessa è custodita preziosamente in attesa di essere utilizzata.

Non paga della virata, rispetto alla dichiarazione precedente che ostentava l’esistenza delle registrazioni, l’assessore decide di condannare più di un Consigliere Comunale per incapacità di comprenderla ed accusa, gli stessi di volontario fraintendimento sul caso specifico. Sono basito.

Venga la Signora, e presto in Consiglio Comunale, il luogo deputato alla discussione, evitando di uscire sulla stampa per farsi unicamente pubblicità.

Voglia fornire una volta per tutte la documentazione a comprova delle dichiarazioni rilasciate, non appena ha deciso quale sia la dichiarazione.

Rispetti i Consiglieri ed i Cittadini, che desiderano solo conoscere la vera verità e vogliono potersi fidare dei propri amministratori.

Solo allora, dopo questo showdown il Consiglio Comunale ed il Sindaco trarranno le opportune indicazioni sull’operato del Vicesindaco ed assumeranno di conseguenza le necessarie decisioni.

Simone Dott. Grandi - Consigliere di Maggioranza - Comune di Berra


9.9.2010