Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

POLITICA LOCALE

POLITICA LOCALE

GIUSEPPINA FAVARON: IN RISPOSTA A PEVERATI... PER LA PRECISIONE

In merito alla polemica sui centri estivi, l'Assessore comunale Giuseppina Favaron intende puntualizzare nuovamente la posizione dell'Amministrazione:

«Ancora Tuoni, fulmini, lampi di guerra. Il consigliere Peverati, di Voce ai Cittadini, si scaglia ancora dalle pagine dei giornali, contro la “concorrenza” dei centri estivi proposti dal Comune di Berra e realizzati in collaborazione con Assp. Sgombriamo il campo da illazioni di qualunque tipo: quella di Peverati è una polemica pretestuosa, inutile, fuori tempo e senza significato». «Intanto - continua Favaron -  sarebbe bello sapere se la Parrocchia di Serravalle ritiene fondate le sciabolate dell'avventuroso Peverati, dato che tutta questa questione, che la vedrebbe parte ingiustamente lesa, da parte della Parrocchia stessa non è mai stata sollevata. E poi: Peverati si propone come portatore di interessi? È divenuto il portavoce della Parrocchia? Ha visto qualcuno che gli è vicino colpito con violenza nei suoi diritti, o magari nei suoi interessi, o si limita ad autonominarsi cavaliere senza macchia e senza paura degli interessi dei cittadini? Di solito queste situazioni si definiscono programmi elettorali, ed in questo caso sembra proprio che la sua bandiera abbia dovuto essere ammainata, al momento del confronto».

Favaron continua nella sua analisi: «È stato forse impedito a qualcuno di partecipare al programma della Parrocchia, tra l'altro annunciato dopo quello del Comune? Ah, già, ma la Parrocchia propone da anni i centri estivi. Tutti lo sapevano. Peccato, ed anche questo è raggelante per chi si è proposto al governo del comune, la Pubblica Amministrazione non si possa basare sui :“tutti sanno”, “è da anni che”, “la Parrocchia non mancherà di...”. Per il governo della cosa pubblica servono certezze e programmi, magari presentati nei tempi giusti (e, converrà con noi, che se da anni questi centri Parrocchiali erano attivi, avrebbero dovuto conoscere le condizioni e la tempistica necessari per accedere a contributi comunali, come ha fatto la Parrocchia di Berra...). Avendo proposto il tutto in ritardo, è stato necessario ricorrere a quanto era possibile fare, e proporre le stesse condizioni concesse ad ASSP (che ha pagato autonomamente autista del pulmino ed assicurazione)».

«Insomma - conclude Favaron - ancora una volta il consigliere Peverati, ma pare proprio che sia una caratteristica della Coalizione di cui fa parte, si propone solo per spararle grosse, rumorose e senza fondamento. E come sempre, spara senza neppure troppa mira».

Giuseppina Favaron - Assessore Istruzione - Pari Opportunità - Servizi Sociali - Politiche Abitative - Trasporti


25/11/2016