Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

POLITICA LOCALE

POLITICA LOCALE

LE BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE: A PROPOSITO DI SORVEGLIANZA...

Alcuni anni fa (credo almeno tre) in qualità di Consigliere Comunale, vengo informato da un cittadino di Berra che la videocamera posta nei pressi del parco pubblico del capoluogo Berrese è completamente coperta dai rami di un albero e questo impedisce la registrazione delle immagini.
Vengo colto di sorpresa perché ancora non si parlava di videosorveglianza e non ero a conoscenza di impianti installati nel territorio, mi reco così di fronte alle scuole elementari e cerco di individuare la videocamera che mi era stata segnalata, la individuo è applicata su di un palo della pubblica illuminazione davanti alle scuole elementari ed è “puntata” sui giochi del parco pubblico, dove normalmente sostano bambini con mamme e nonni, nei dintorni nessun cartello che indichi che in quella zona sono presenti impianti di registrazione (obbligatori per la legge sulla privacy) .
Mi reco così dal Sindaco (allora il Dott. Cristiano Capisani) e lo rendo partecipe della segnalazione ricevuta mentre chiedo chiarimenti riguardo alla presenza della videocamera non segnalata.
Mi viene detto che la videocamera in questione non è collegata,quindi non registra immagini, viene invece usata come deterrente per evitare eventuali danni ai giochi presenti nel parco in questione, ne condivido l’installazione anche se non in funzione e taccio al fine di ottenere il risultato sperato, cioè evitare che si compiano atti vandalici nel parco.
Con il tempo si è saputo della falsa videocamera, tutti, amministratori e cittadini sono a conoscenza che la videocamera in questione non registra perché non collegata.
Con il tempo purtroppo si sono verificati altri danneggiamenti ai giochi del parco, tanto da spingere il Consigliere comunale di maggioranza Grandi Simone a presentare un’interpellanza, chiedendo fra le altre cose (forse volutamente anche in maniera provocatoria) se la videocamera installata in zona avesse ripreso delle immagini dei vandali al fine di poterli riconoscere………
Fino a questo punto niente di particolare, cose che purtroppo succedono in buona parte dei comuni, alcuni vandali che non sanno come sfogare la loro stupidità si concentrano su beni pubblici, distruggendoli, ma il problema non è questo, o per meglio dire non è solo questo, il problema è la risposta del Vice Sindaco Egle Cenacchi, che risponde all’interpellanza di Grandi Simone, affermando che non è stato possibile individuare i responsabili perché le immagini “non erano sufficientemente nitide” e dove viene data questa risposta? Ma in Consiglio Comunale naturalmente e da un Vice Sindaco……...
Credo, ma a questo punto non ne sono più sicuro, che un Consiglio Comunale abbia il compito di discutere e decidere sui problemi del territorio che rappresenta, ci possono essere pareri discordanti legati al pensiero personale o a prese di posizioni partitiche, ma, e su questo punto comincio ad avere perplessità, ci dovrebbe essere sempre sincerità. L’attuale Consiglio Comunale è composto per buona parte da consiglieri di prima nomina, persone cioè che siedono sul banco del consiglio da poco più di un anno e che quindi non conoscono tante situazioni ( in questo caso l’installazione della falsa videocamera) ma esprimono un proprio parere in base alle spiegazioni della giunta o degli assessori competenti, ora se questi si permettono anche di raccontare bugie durante una seduta del consiglio, che fiducia si può avere di chi rappresenta le istituzioni?
Siamo abituati ai continui voltafaccia politici del Vice Sindaco, volti ad ottenere incarichi personali, ma la preghiamo di una cosa, una volta ottenuti gli incarichi li svolga come devono essere svolti possibilmente non mentendo in un Consiglio Comunale che ha già tanti problemi………

Per dovere di cronaca: sono stati richiesti tutti i documenti relativi all’installazione ed al collaudo della videocamera in questione ( documenti che non arriveranno mai perché inesistenti) il 10 agosto scorso, due giorni dopo sembra da voci di corridoio che sia stato dato incarico ad una ditta di installare al più presto una “vera” videocamera al posto di quella falsa. Si potrebbe fare la stessa cosa con il Vice Sindaco, sostituire quella “falsa” con una vera………

Grillanda Stefano - Capogruppo "Voce ai Cittadini"

Fonte http://voceaicittadiniberra.blogspot.com/

25/11/2016