Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

POLITICA LOCALE

POLITICA LOCALE

COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE DI BERRA: ANCHE BARBIERI RISPONDE A GRILLANDA

Dopo l'intervento del Sindaco Zaghini, anche l'assessore alle attività Produttive Filippo Barbieri del Comune di Berra ha inteso comunicare il suo profondo dissenso con le posizioni del capogruppo di Minoranza, Grillanda, affidate alla stampa locale.

«Le elezioni comunali - ha dichiarato - si sono svolte quasi un anno fa e i cittadini hanno dato a noi l’onore e l’onere di amministrare questo Comune. Di questo, il capogruppo di minoranza Grillanda, prima o poi se ne dovrà fare una ragione. Basta, caro Grillanda, con questa continua campagna elettorale fatta di inesattezze e falsità. Su questa strada noi non ti seguiremo: dobbiamo lavorare per aiutare i nostri cittadini, le nostre fabbriche, i nostri agricoltori, a superare questa profonda crisi economica con meno conseguenze possibili. Certo, i vertici del suo partito negano questa crisi, forse per questo anche da Grillanda continuano ad arrivare solo chiacchiere. Non cadiamo nel tranello di polemizzare con questa opposizione perché non gioverebbe ai nostri cittadini, che invece dai noi si aspettano risposte. Il capogruppo di opposizione continui pure a polemizzare su tutto, a negare la realtà, a non avanzare proposte fattibili, sono solo chiacchiere. Per cui ai cittadini, e non a lui, dirò alcune cose che abbiamo fatto in questi primi dieci mesi nel settore economico e agricolo di mia competenza, premettendo che le cose da fare sono ancora molte».

«La giunta ha deciso un sostanziale abbassamento dell’aliquota ICI al 5 per mille rispetto all’attuale 6,5, per i fabbricati iscritti nelle categorie C1, C3 e D1 di nuova costruzione o recuperati con interventi edilizi comportanti il pagamento degli oneri di urbanizzazione. La nuova aliquota si applica per tre anni a partire dall’annualità di imposta 2010. Ricordo l’adesione al Fondo Straordinario di Garanzia che permette all’imprenditore che richiede un mutuo alla banca, di elevare le garanzie fino all’80% e sappiamo che l’accesso al credito è, ancora oggi, uno dei principali problemi per gli imprenditori. Ricordo la totale restituzione degli oneri di urbanizzazione per le attività produttive di tipo manifatturiero che costruiscono nel nostro Comune. Abbiamo anche deciso di dare un segnale all’agricoltura, altro settore economico di vitale importanza per il nostro territorio, riducendo l’aliquota ICI dall’attuale 6.2 sempre al 5 per mille per cinque anni per gli agricoltori che nel corso di questo anno coltiveranno frutteto sul proprio terreno o convertiranno la propria coltivazione in frutteto. Ricordo, per la prima volta, la costituzione della Consulta agricola comunale e il tentativo, che stiamo facendo assieme agli agricoltori, di vendere i prodotti locali all’interno della grande distribuzione. Rammento il recente acquisto della nuova capannina meteo, così importante per il mondo agricolo, e l’imminente pubblicazione del nuovo bando per l’agricoltura. Sottolineo la notevole semplificazione del regolamento edilizio comunale, che tra i tanti vantaggi darà la possibilità di tinteggiare le case senza più presentare la DIA quindi con un notevole risparmio economico. Stiamo lavorando al giornalino del Comune che arriverà a casa di tutte le famiglie per informarle su quello che stiamo facendo come amministrazione».

«Al capogruppo di minoranza, infine, chiedo perché non era presente ai due importanti incontri fatti in Consiglio Comunale a Berra sulla crisi economica del Copparese in collaborazione con CNA e all’altro con i vertici nazionali della grande distribuzione per valorizzare i prodotti agricoli locali. A Grillanda posso solo dire che i suoi elettori lo hanno votato anche perché possa partecipare a queste importanti iniziative: quando si parla di economia locale è fondamentale che tutti possano esprimere le loro idee. Ammesso che ci siano delle idee da esprimere. Chi ci vota lo fa perché il politico eletto avanzi proposte fattibili. Naturalmente, se di proposte se ne hanno da avanzare. Non credo che i cittadini vogliano una continua polemica da campagna elettorale. Comunque, saranno loro a giudicare. Noi siamo tranquilli, perché continuiamo a lavorare con serietà e con azioni concrete, a differenza di chi, come Grillanda o chi vuole seguirlo su questa strada, si limita alle chiacchiere».

Il testo del comunicato

25/11/2016