Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

POLITICA LOCALE

POLITICA LOCALE

CONSIDERAZIONI SULL'INCONTRO DEL 25.2.08 A BERRA SUI FURTI NELLE CASE - RISPONDE FILIPPO BARBIERI

 

Mi trovo ancora una volta mio malgrado, a dover rispondere al capogruppo di minoranza Grillanda, che ha pensato bene di attaccare il sottoscritto con affermazioni personali e gratuite.

Io non mi sono mai permesso in questi anni di portare le polemiche sul piano personale ritenendo peraltro "scoretto" scriverle con una lettera senza quindi nessuna possibilità di replica se non successivamente. Avrei preferito mi fossero state dette in faccia anche vista la conoscenza e la stima che ci lega. La polemica civile fa parte della democrazia, gli attacchi personali invece nascondono una mancanza di vere argomentazioni.

Augurandomi di spiegarlo per l’ultima volta, ribadisco che aver partecipato quattro anni fa a due incontri della lista "Progetto Comune", lista allora presentata come assolutamente civica (poi non è stato così) e a quasi un anno dalle elezioni comunali del 2004, credo non voglia significare mancanza di coerenza. Soprattutto sottolineo che quattro anni fa il sottoscritto non conosceva assolutamente niente della politica locale, delle liste, addirittura di come funzionasse l’amministrazione locale. Questa mia inesperienza mi ha portato a partecipare a quei due incontri come un qualsiasi giovane che si stava affacciando per la prima volta di fronte ad un’esperienza politica. Grillanda sa benissimo, che io non sono mai stato in lista con l’attuale opposizione, per cui tale affermazione è semplicemente falsa. Ebbene se dopo anni ancora si vuole continuare a parlare di un "volta gabbana" per questo episodio, credo dimostri l’assoluta mancanza di argomentazioni. Suggerisco al collega Grillanda di portare argomenti nuovi è un po’ più seri nei confronti del sottoscritto.

È vero lunedì sera ho annunciato questa mia intenzione di fare una petizione popolare che parta dai cittadini del Comune di Berra, e che si estenda a tutti gli altri Comuni, chiedendo alla politica nazionale una maggiore severità e certezza della pena per chi compie furti nelle case. Ho sempre parlato a titolo personale, non come politico. Ho alla fine aggiunto che speravo che il mio partito, il PD, mi appoggiasse in questa iniziativa, ma non capisco cosa di male ci sia. Prova ne è che nessuno dei componenti del mio partito sapeva nulla, perché volevo che fosse una mia proposta, probabilmente trascinato dalla tensione accumulata negli ultimi mesi a causa di questi continui episodi di microcriminalità nel nostro Comune. Lo stesso Grillanda sottolinea come anche fra gli altri segretari politici, vi sia stato stupore, confermando involontariamente il carattere personale della mia iniziativa. A parte che tutte queste facce stupite tra i segretari e i presenti non l’ho vista, anzi alla fine ho ricevuto apprezzamenti da molti. Vuoi vedere che all’origine di questa polemica di Grillanda nei miei confronti ha pesato questo fatto…Mi sembra di leggere nelle sue parole una rabbia derivante dal fatto che altre persone abbiano fatto una proposta alla quale lui non avesse minimamente pensato. Dovete farvene una ragione, d'altronde al sottoscritto e ai suoi colleghi consiglieri, è stato detto e scritto che la "sicurezza non è nel nostro DNA", ma noi siamo sempre stati zitti continuando a lavorare seriamente.

Se Grillanda vorrà continuare in questa scadente polemica nei confronti del sottoscritto, che faccia pure, se ne assumerà le proprie responsabilità davanti ai cittadini ai quali queste cose interessano ben poco. Il sottoscritto, come annunciato in quella serata, tenterà di portare avanti questa petizione popolare. Chiudo dando un consiglio a Grillanda: invece di perdere tre giorni per scrivere una lettera con attacchi personali nei mie confronti, occupi parte del suo tempo a pensare quali emendamenti proporre nel prossimo consiglio Comunale, quello del bilancio. Debbo constatare che nei precedenti tre bilanci non ha mai presentato proposte concrete al bilancio, emendamenti, per non parlare delle sua commissione economica convocata da lui stesso soltanto una volta in questi anni. Credo che questo interessi di più i cittadini del nostro Comune che non una scadente polemica tra noi due.

Voglia Grillanda cogliere questo mio suggerimento altrimenti continui nella polemica, io ovviamente, non lo seguirò.

Filippo Barbieri


29.2.08