Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

Serravalle e dintorni...

STEFANO BIGONI: CARO SINDACO LEI E’ UN POPULISTA...

 

 


Stefano Bigoni

Tanto per chiarire la mia posizione sulla spesa per il mantenimento dei cani al canile e per smentire il nostro sindaco su affermazioni non vere e strumentali per far credere all’opinione pubblica la mia mancanza di sensibilità verso l’animale più amico dell’uomo.

Per quel che può valere la mia opinione, sono del tutto d'accordo con i protettori degli animali, per quanto riguarda i cani randagi. Non si vede perché, se catturiamo un cane randagio e lo assicuriamo al canile comunale, questo debba essere ivi mantenuto e curato per tutta la vita, mentre se avvistiamo un cane in campagna e lo giudichiamo inselvatichito, possiamo mettere mano al fucile automatico. Va anche detto, a onor del vero, che l'Italia, in fatto di soppressione dei cani, rappresenta un'anomalia nel contesto mondiale ed europeo, in cui, la stragrande maggioranza delle nazioni tiene il cane randagio in canile per pochi giorni, prima di procedere all'eutanasia.

Ma questa potrebbe essere una delle nostre poche foglie di alloro, se solo non avessimo decine di canili che sono dei veri e propri lager dai quali gli ospiti chiedono (almeno penso) di uscire, vivi o morti. Fatto sta che mi sembra illogico consentire la vita all'interno del canile e sparare oltre la rete.

Sempre per mio modesto pensiero, Come combattere il randagismo? «L'ideale sarebbe eliminare il fenomeno dell'abbandono, ma ci vorrà tempo», Nel frattempo si fanno campagne di sterilizzazione, si cerca di diffondere la coscienza di che cosa significa avere un cane e si cerca di promuovere l'adozione dai canili, quanti di voi ha adottato un cane dal canile ? Be io l’ho fatto diversi anni fa ho adottato una cagnetta randagia di razza breton  ed e stata la più bella esperienza che ho provato.

Il nostro sindaco sostiene che è un atto di civiltà.

E’ civiltà sperimentare farmaci sugli animali

E’ civiltà accettare tipi di macellazione senza stordimento preventivo per attenuare il dolore.

E’ civiltà permettere a popoli di invadere il nostro bel paese con culture diverse   che i cani se li mangiano  senza menzionare che nei loro paesi di provenienza il miglior amico dell’uomo è allevato con modi barbari e disumani .

E’ civiltà approvare tutto un regolamento che prevede sanzioni a chi passeggia con il proprio cane senza il sacchettino dei bisogni in tasca non avendo istallato i contenitori per depositare gli stessi, no caro sindaco lei è un populista che si nasconde dietro ad un falso buonismo.

Che campagne ha fatto per sensibilizzare la comunità a non abbandonare i cani, ha creato aree di sgambamento per i nostri amici a 4 zampe, NO.

Lei si è limitato a condividere sui social network un commento che nulla ha  a che fare con il mio pensiero o la mia posizione e lo ha fatto perché sapeva che mi avrebbe dato in pasto a tanti falsi buonisti come lei che si  limitano a commentare il suo post, ma vedendo chi ha commentato si evince che sono persone che non mi conoscono e si limitano ad offendere e a volermi sopprimere .

Detto questo, spero vivamente che non arrivi mai il momento di  dover decidere se sovvenzionare i canili o spendere quei soldi per sostenere invalidi, ciechi e bisognosi che voi falsi buonisti avete tolto loro le sovvenzioni .  

Cons. Comunale - Stefano Bigoni LEGA NORD


18.12.14                               Hit Counter