Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni....

INTERESSE COMUNE: A BERRA TASSAZIONE ALLE STELLE
- LA RISPOSTA DI "INTERESSE COMUNE" AL BILANCIO DI PREVISIONE 2014 -
 

Berra. Al contrario di quanto dichiarato da sindaco e assessori il Comune di Berra non ha affatto diminuito la spesa. Lo dichiara Simone Grandi, capogruppo di Interesse Comune, dopo l’approvazione del bilancio di previsione annuale e pluriennale del Comune, secondo il quale, peraltro, si sarebbe perpetrata “una ingiustizia nei confronti dei consiglieri ma prima ancora una gravissima irregolarità formale e sostanziale che inficia, a nostro avviso, la validità delle delibere sul bilancio”.

Il riferimento è all'”incompleto e non tempestivo deposito degli atti”. “Su tale irregolarità – annuncia Grandi – ci riserviamo di intraprendere tutte le azioni opportune e necessarie per fare chiarezza”. Quanto alla spesa corrente, per Interesse Comune rispetto al 2013 si prevede di spendere in più 98.187,16 euro (+3%) “senza che si vedano nuovi o migliori servizi”.

“Fa tenerezza e crea un pochino di fastidio – commenta Simone Grandi – sentire dalla riconfermata giunta e sindaco raccontare la storiella al 30 settembre che lo stato centrale ha tagliato le risorse e loro sono solo gabellieri. Ma dove siete stati dal primo di gennaio di quest’anno? Forse volevate lasciare la patata bollente agli altri perché non pensavate di farcela? Oppure vi trastullavate in altre amenità? Perché non avete agito? Avete richiesto alle minoranze, ma non mi stancherò mai di dirlo maggioranza dei cittadini, una tardiva collaborazione. Abbiamo convintamente aderito e portato chiare proposte volte alla riduzione dei consumi energetici, alla razionalizzazione dell’utilizzo delle risorse umane e di struttura, alla ridefinizione dei contratti capestro, alla verifica del costo dell’unione dei comuni, ect… Nulla di ciò vi andava bene, e così sia”.

Il Comune di Berra sarebbe poi, sempre secondo Interesse Comune, campione di tassazione. Simone Grandi parla di aumento dell’addizionale Irpef del 25%, della Tasi sulla prima casa del 32% e dell’imposizione Imu del 45%. Il risultato sarebbe oltre 500mila euro di maggiori tasse per i cittadini. “Ogni famiglia – conclude Grandi – approssimandosi al Natale dovrà tener conto di avere 300 euro in meno da spendere. Vedrò di indirizzarli a casa dei consiglieri, degli assessori e del sindaco che hanno ben pensato di aumentarsi l’indennità e i rimborsi dai 68.251,13 euro del 2013 ai 75.000 euro per il corrente anno 2014. Ma non dovete lamentarvi, che volete che sia, è solo il 10%, è l’aumento più piccolo, peccato sia nella direzione sbagliata”.

Simone Grandi - Capogruppo Interesse Comune - Berra


5.10.14