Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

   

Serravalle e dintorni...

LA LISTA DEI CANDIDATI DELLA LEGA NORD - BIGONI SINDACO

 


Candidati Lega Nord - Bigoni Sindaco

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI UNITI PER BERRA

PERCHE’ CI METTIAMO IN CAMPO



Perchè ci mettiamo in campo: Il momento politico del tutto particolare che stiamo attraversando ha in un certo modo riportato l’attenzione su princìpi che tendono sempre di più ad essere dimenticati: l’importanza della Politica e l’importanza di fare Politica sul territorio. Fare Politica significa...
impegnarsi in prima persona per migliorare la vita quotidiana dei cittadini. È un’affermazione che sembra scontata, ma che al contrario se ci si riflette meglio appare quantomeno calpestata nel suo significato originario, soprattutto in questi ultimi anni. Quel significato autentico che, invece, noi groppo “UNITI PER BERRA” vogliamo far riscoprire e far rivivere in tutta la sua importanza. Il Comune rappresenta il livello più vicino al cittadino e l’istituzione a cui i cittadini si rivolgono, in cui si riconoscono e si identificano. Un Sindaco, pertanto, è a tutti gli effetti l'antenna” dei bisogni e delle necessità della propria Comunità cittadina. Proprio il legame che instauriamo con il nostro territorio di appartenenza rappresenta la forza propulsiva, il vero valore aggiunto. Un’amministrazione dovrà, allora, cercare di attivare un dialogo costante ed efficace con i propri cittadini. Solo con il dialogo e, soprattutto, attraverso l’ascolto dei problemi della Comunità sarà possibile affrontare ogni situazione al meglio, offrendo quei servizi e quelle risposte che il cittadino esige e merita. La trasparenza, quindi, dovrà rappresentare il principio guida per tutta la macchina amministrativa. Un comportamento che poi permetterà di coinvolgere nel limite delle possibilità fornite dalla Legge i cittadini nelle scelte più importanti per il Comune. Risposte concrete, non semplici affermazioni di principio. Sul territorio comunale c’è necessità di maggiore sicurezza, i cittadini devono poter essere sicuri, soprattutto nel luogo dove hanno scelto di vivere con la propria famiglia. questi compiti noi ci prefiggiamo di svolgere al meglio,proprio perché al centro del nostro programma c’è solo ed esclusivamente il cittadino.

ASSETTO ISTITUZIONALE

L’assetto istituzionale è caratterizzato dall’unione “Terra e Fiumi”, noi pensiamo che nel prossimo quinquennio il passaggio successivo sia quello di diventare un comune unico, che comprenderà i comuni di Berra, Ro, Formignana, Tresigallo, Jolanda di Savoia e Copparo, unica espressione che il cittadino ha la possibilità di dare è quella di garantire la diversificazione delle rappresentanze politiche, per avere la garanzia che le comunità piccole come Berra non siano penalizzate da comuni più grandi. Il nostro impegno è quello di garantire questa equità.
Attualmente la gestione politica unitaria non ha garantito risposte di alto livello.

I NOSTRI IMPEGNI

• ECONOMIA E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

o Sburocratizzare la Pubblica Amministrazione come dovere morale verso i cittadini.
o Abolizione della tassa di occupazione di suolo pubblico fino a 30m2 a favore delle aziende presenti sul territorio.
o Portare i mercati settimanali nelle piazze, per valorizzare anche l’indotto delle attività commerciali presenti.
o Pagamento dei fornitori privati che realizzano lavori per conto del comune entro 60 giorni dalla presentazione delle fatture.
o Mettere online i regolamenti per l’assegnazione delle case popolari, i regolamenti per l’inserimento nell’ asilo nido, i regolamenti che regolano i contributi alle associazioni di volontariato, il bilancio comunale per la trasparenza verso i cittadini. Verrà messo online anche il periodico comunale cartaceo per risparmiare denaro.

Il quadro economico sia del comune di Berra che dell’Unione Terra e Fiumi è completamente cambiato, l’unico modo per ripartire è, nei limiti delle possibilità del comune, investire nel lavoro:

o Incentivare l’apprendistato in vista del cambiamento sulla legge del lavoro
o Azzeramento della quota IMU, di appartenenza del Comune di Berra ,per le imprese del territorio che assumeranno a tempo indeterminato : dipendenti giovani e cassaintegrati o persone comunque escluse dal mondo del lavoro.
o Coinvolgimento delle nostre imprese locali per piccoli lavori pubblici

INFRASTRUTTURE

o A livello di unione dei comuni ci impegnamo a far riprendere il progetto della tangenziale est di Copparo avendo già approvato come Comune di Berra uno stanziamento di 250.000 euro. Il nostro impegno sarà rivolto affinché questo contributo venga finalizzato ad avere una bretella che colleghi il nostro territorio;
o Proporremo a livello intercomunale la costruzione di un aviosuperfice turistica.

• AGRICOLTURA

Proporremo l’esperienza della consulta agricola a livello intercomunale.

o Valorizzeremo le produzioni tipiche del territorio riservando posti gratuiti nelle manifestazioni del Comune e nelle sagre paesane e nei mercati.
o Organizzeremo una manifestazione itinerante sul territorio dal titolo “Non solo pera”.
o Proporremo in un’ ottica di sistema di unione dei comuni una sagra intercomunale dell’agricoltura itinerante.
o Favoriremo quella che è l’internazionalizzazione dei prodotti locali, essendo considerata l’ Italia “Il giardino d’Europa”.
o Creeremo le condizioni per avere dei marchi D.O.P..

• TURISMO

Per troppi anni abbiamo avuto un’ infrastruttura di importante valore strategico, non valorizzata per la ricchezza che potrebbe portare sul nostro territorio, ci riferiamo alla Destra Po. Per troppo tempo sono stati spesi soldi senza individuare il punto strategico del nostro Comune che è La Porta del Delta, infrastruttura organizzata per l’accoglienza del turismo fluviale e ciclabile.

o Proponiamo di valorizzare per quanto possibile, secondo le possibilità di bilancio, tutto il percorso da Cologna a Serravalle.
o Valorizzeremo il territorio e le bellezze naturali e artistiche.
o Creeremo un sistema di accoglienza per i turisti.
o Valorizzeremo il ruolo degli operatori presenti sul territorio con la più ampia collaborazione.
o Valorizzeremo anche con contributi straordinari le associazione e le proloco che intervengano nella promozione del territorio, senza dimenticarci degli operatori del commercio, dell’artigianato, dell’industria e dell’attività agroalimentare.
o Creeremo in un’ ottica di sistema una collaborazione con tutti i comuni rivieraschi.
o Creazione della “mappa della comunità”, dove saranno elencati cibi tipici, colture tipiche e manifestazioni delle tre frazioni.

AMBIENTE

La parola d’ordine è “chi più ricicla meno paga”, cosa che non è successa pur essendo uno dei comuni che ha ottenuto il riconoscimento di “Comune Riciclone”.
Ci impegniamo inoltre a predisporre centri di raccolta o piattaforme ecologiche temporanee nelle 3 frazioni, se necessario cambieremo il gestore che si occupa del servizio tramite un’indagine di mercato.

• RECUPERIAMO LE NOSTRE RADICI STORICO-CULTURALI

Abbiamo sempre ritenuto centrale il tema del rispetto del nostro territorio e della nostra terra, per questo ci impegniamo a

o Restaurare le lapidi dei caduti della prima e della seconda guerra mondiale poste sulla chiesa di Serravalle.
o Valorizzazione dell’anfiteatro di Berra, costatoci un occhio della testa ma inutilizzato, tramite serate culturali e musicali all’aperto.
o Valorizzazione della piazza di Cologna con il coinvolgimento delle associazioni di volontariato presenti.
o Installeremo a livello comunale, su tutti e tre i paesi, una serie di bacheche dove verranno esposte le fotografie della nostra gente, per tramandare alle generazioni future il ricordo della nostra storia.
o Istalleremo sui cartelli che indicano il nome delle frazioni la pronuncia in dialetto locale.

• PROGRAMMAZIONE COMMERCIALE

o SI’ a piccoli negozi NO a centri commerciali
 

• CASE POPOLARI

o Ci impegniamo a cambiare tutto quello che è il regolamento comunale per l’assegnazione delle case popolari, adeguandolo al regolamento applicato nella città di Bondeno.

• SICUREZZA

Visto e considerato che esiste sul nostro territorio un problema di carattere di sicurezza, proponiamo le varie azioni:
o Divieto per tutto il territorio comunale di stabilirsi su aree pubbliche, di alloggiare o pernottare in caravan, autocaravan, carri e abitazioni in genere al di fuori delle aree stabilite.
o Istituzione di un bando per l’erogazione di contributi per l’installazione di inferiate e/o videosorveglianza.
o Istituzione di un “ufficio sicurezza” che raccolga denunce e segnalazioni in materia di sicurezza stradale e urbana.
o Coinvolgimento della protezione civile per il controllo del territorio.
o Finanziamento di corsi di autodifesa.
o Comunicazione ai cittadini dei reati al quale si incorre dando ospitalità ed alloggio ad immigrati irregolari.
o Potenziamento della vigilanza intercomunale in vista dei controlli verso i cittadini extracomunitari.
o Potenziamento della vigilanza e/o videosorveglianza dei nostri cimiteri.

• SERVIZI SOCIALI GIOVANI E FAMIGLIE

Nodo primario amministrativo, è tutelare le famiglie in tutti quei servizi in cui spesso si trovano prevaricate, se non addirittura escluse, a causa di un’ondata di emigrazione.

o Rivalutazione dei regolamenti che prevedono servizi e domande individuali,portandoli a favore dei cittadini residenti sul territorio.
o Contributo economico ai nuovi nati di cittadinanza italiana.
o Possibilità ai ristoratori locali fare sevizio mensa per le scuole.
o Nuova proposta di spazi per adolescenti con attività culturali e ricreative, anche con la riscoperta di attività artigianali facenti parte della nostra tradizione.
o Impiego della nuova ex sede municipale a favore dell’apertura di una scuola di musica.
o Creazione nella nuova ex sede municipale di una sala prove insonorizzata, di proprietà pubblica, a favore delle numerose bands musicali locali.

• SCUOLA

o Mantenere la distribuzione dei plessi su tutto il territorio.
o Integrare la scuola media di Berra presso la scuola elementare attualmente sita in Berra.
o Contributi comunali alle scuole locali, per l’acquisto di carta igienica, risme di carta per fotocopie e cancelleria varia.
o Rivalutazione del regolamento per l’accesso all’asilo nido, con precedenza ai genitori che lavorano.
o Iniziative presso il Teatro Comunale di letture di autori locali.
o Istituire il servizio pre-scuola in tutte le scuole comunali tramite forme di volontariato.
o Contributi a Parrocchia o ad associazioni di volontariato che organizzano centri estivi e doposcuola.
o Sostenere gli asili paritari presenti nel nostro Comune

• LAVORI PUBBLICI

o Sistemazione delle strade bianche.
o Soluzione definitiva per l’assetto idrico in Serravalle, tramite l’Azienda attualmente addetta.
o Valutazione del piano d’investimenti già approvato .

• SANITA’

o In un ottica di unione proporremo, anche con investimenti privati, il ripristino del Primo Soccorso dell’Ospedale di Copparo.
o Individuare, tramite l’Associazione Berra Soccorso, la possibilità di avere l’Ambulanza sul territorio con servizio di 24 ore.
o Tramite l’unione “Terra e Fiumi”,sostenere la fusione di due aziende sanitarie provinciali, con l’obiettivo di risparmiare per migliorare i servizi al cittadino.
o Sostenere i volontari Avis per il trasporti effettuati ai laboratori analisi.
o Mantenimento della guardia medica presso la sede dell’ex U.S.L. di Berra.
o Rivalutazione dell’attuale medicina di gruppo e possibile reintroduzione di determinati servizi specialistici

SPORT

Lo sport, oggi più di ieri, è diventato un fenomeno culturale e sociale dalle notevoli proporzioni e incidenze.
Lo sport deve essere sempre affiancato alla cultura, poiché esprime una manifestazione di comportamenti e di valori collegati ad una attività umana imprescindibile, quella motoria, caratterizzata dal gioco, dalla competizione e dalle regole.
Ci impegniamo per questo a :
o Sostenere attività dilettantistiche sul territorio, perché esse hanno un ruolo di alta utilità sociale.
o Sistemare il campetto Porta del Delta.

TUTELA DEGLI ANIMALI

o Individuazione, con la collaborazione di servizi veterinari, dei proprietari dei cani soggetti all’obbligo di svolgimento di percorsi formativi.
o Obbligo di museruola ai cani di razze ritenute pericolose o di taglia medio-grande.
o Creazione di aree di sgambamento per cani.
o Cambiamento del regolamento approvato il 29-4-2013 in materia tutela degli animali.
o Divieto di effettuare qualsiasi forma di abbattimento o macellazione rituale, in luoghi non autorizzati dalle autorità competenti e che non sia preceduta da un precedente stordimento dell’animale, in modo da poter ridurre al minimo il dolore e la sofferenza.



CACCIA E PESCA
Ci impegniamo a regolamentare l’accesso ai cacciatori e pescatori con regolare licenza, a zone attualmente negate ai mezzi a motore (argine fiume Po)

Valuteremo la possibilità di predisporre un tesserino a pagamento per i pescatori e cacciatori e/o raccoglitori non residenti che intendono frequentare il nostro territorio.

LISTA DEI CANDIDATI

Candidato Sindaco : BIGONI STEFANO

Candidati Consiglieri :

1) Dott. BERGAMI MASSIMO (serravalle)
2) BERTELLI CARLO tecnico radiologo (ferrara)
3) Dott. BERTOLINI PIERLUIGI (serravalle)
4) CALABRESE LUIGI Laureando (serravalle)
5) GABRIELI VALENTINA Studente (serravalle)
6) Prof. CAVICCHI GIOVANNI (ferrara)
7) Dott. FRANCHINI STEFANO (ferrara)
8) Dott.sa TOMASI MAURA (Comacchio)
9) Dott.sa IOTTI ORNELLA (cento)

 


17.4.14