Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

STEFANO GRILLANDA: LE PROMESSE MANCATE DEL "PORTA A PORTA"

 

IN MERITO ALLE ASSEMBLEE DI AREA SUI RIFIUTI "PORTA A PORTA" IL CAPOGRUPPO DI VOCE AI CITTADINI ESPRIME QUANTO SEGUE:

Molta delusione e tanta amarezza. I dati riportati non fanno una piega: la società ha centrato i suoi obiettivi, e preciso i suoi. Si perché quelli dei cittadini ancora non sono stati centrati e bastava ascoltare gli interventi per capirlo. Lo sforzo prodotto dai cittadini in questi mesi, prima e dopo l’avvio del servizio, è stato esemplare e se Area ha centrato l’obiettivo lo deve principalmente a loro. Ma i cittadini avevano una aspettativa, che è andata delusa: essere ascoltati. Perché ad ogni problema sollevato dai cittadini i dirigenti di Area e gli amministratori locali anziché cercare di ascoltare e proporre rimedi ai problemi esposti contrariavano e non si è capito se questi problemi li si voglia risolvere.

Due su tutti. Lo smaltimento del verde, attualmente con una capacità di smaltimento di molto inferiore a quanto si produce per famiglia e poi la difficoltà dello smaltimento della carta e cartone, dove la mancanza di un contenitore (Area non fornisce i sacchetti come nelle altre tipologie di rifiuti) crea disagio per il contenimento. In poche parole ci si deve arrangiare.

La cosa sicuramente più curiosa riguarda la tariffa. Durante le assemblee di presentazione del progetto il direttore aveva espresso a lettere cubitali che non ci sarebbe stato nessun aumento ed invece gli aumenti sono già in essere e qualcuno parla anche di circa 30-40 euro per bolletta. Questo significa prendere in giro la gente. Chi, nelle assemblee precedenti l’avvio di questo progetto, aveva ribadito che “questo tipo di smaltimento ci darà la possibilità di non aumentare i costi che, secondo la nostra previsione, rimarranno invariati almeno per i prossimi 5 anni”, sapeva perfettamente che questo non poteva essere vero, indipendentemente dal motivo. La mia speranza è che i vertici Area ci ripensino e vadano incontro alle esigenze dei cittadini, risolvendo almeno questi 2 importanti disagi.

Stefano Grillanda - Capo gruppo Voce ai Cittadini - Berra


25/11/2016