Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

ERIC ZAGHINI: IN MERITO ALLE DICHIARAZIONI DEL CONSIGLIERE MAURO MALAGUTI...

 


Il Resto del Carlino del 3 maggio 2011


Il pezzo apparso sul quotidiano "La Nuova Ferrara" del 4 maggio 2011

In merito alle notizie pubblicate sulla stampa locale ad opera del consigliere Malaguti, per il sindaco di Berra, Eric Zaghini è necessario chiarire la realtà dei fatti, diversa da quella proposta.

Nel 1994, il compianto Massimo Troisi, ne "il Postino", mostrava la campagna elettorale di un politico che, in cambio dell'appoggio elettorale, prometteva agli isolani, il proprio interessamento per far giungere, sull'isola da loro abitata, la tanto agognata acqua corrente. Dopo 16 anni, a Berra sembrava di assistere alla stessa scena: nei panni del candidato, Mauro Malaguti; nei panni degli isolani, i tanti volontari berresi che, con dedizione e senza mai, dico mai, fare entrare la politica all'interno delle loro associazioni, gratificano con la loro opera il territorio che amministro; infine, al posto dell'agognata acqua corrente, la promessa di un interessamento per far avere loro i mezzi (nel senso di automezzi) necessari alla crescita dell'attività delle rispettive associazioni.

Nel luglio dell'anno scorso, in effetti, Malaguti, mediante un'interpellanza, "onorava" la promessa: ecco pronta la richiesta di un interessamento da parte della Regione per l'associazione Berra Soccorso (essenziale in un territorio lontano dagli Ospedali maggiori) che, secondo Malaguti, "coadiuva iL 118" (fonte: ANSA 08/07/2010). Peccato che quest'ultima affermazione non corrispondesse a verità, ma errare è umano, si sa. La Regione Emilia Romagna, come Malaguti dovrebbe sapere (ma a questo punto ogni dubbio è lecito), risponde al solerte consigliere in data 15.09.2010, con una replica lapalissiana: la regione non si occupa di fornire le ambulanze alle associazioni di volontariato, al più stipula con le stesse convenzioni onerose o altre forme di collaborazione per i servizi di rilevanza sanitaria.
Non era a conoscenza Malaguti di questo fatto, che a me pare elementare. Ha mai visto un'ambulanza circolare con la dicitura "Dono della Regione Emilia Romagna"? Pensa che la Regione debba comprare un'ambulanza ad ogni associazione di volontariato operante nel territorio emiliano romagnolo? Io credo lo sapesse. E credo che si sia limitato ad onorare la promessa fatta ai berresi con una interpellanza che sapeva essere fondata sul nulla.

Perchè, gli chiedo, non ha promosso la creazione di un fondo regionale di sostegno al volontariato nel campo socio-sanitario, cui accedere, non per gentile concessione del politico di turno (secondo un metodo clientelare), ma per meriti, secondo un bando uguale per tutti? Troppo complicato? Forse. O forse no, forse a lui non interessa risolvere i problemi. Quelli i volontari se li risolvono un po' da soli, un po' grazie alla grande generosità dei berresi che con il 5 per mille hanno premiato Berra Soccorso, un po' grazie ad una convenzione di sei anni con il Comune (approvata, su proposta della giunta, all'unanimità, va detto ad onor del vero), che garantisce complessivamente 48 mila euro di contributi all'associazione. Con tutte queste risorse Berra Soccorso ha acquistato un'ambulanza. Il resto sono chiacchiere. Sarebbe il caso, però, che la politica evitasse di tirare per la giacchetta il volontariato, che non ha bisogno di vessilli di partito, ma di impegni concreti.

Eric Zaghini - Sindaco di Berra


4.5.11