Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

EVENTI

BERRA: INCONTRO CON "AIUTIAMOLI A VIVERE"
19 gennaio 2004

 

Cartina della Bielorussia

Zona dalla quale provengono i ragazzi

Copertina del giornale ufficiale

Berra. Si Ŕ svolto lunedý sera 19.1.2004 presso la sala della parrocchia di Berra l’incontro con "Aiutiamoli a Vivere", un gruppo a valenza internazionale che si occupa di dare ospitalitÓ ai bambini della Bielorussia ed in particolare ai bambini di quelle famiglie che hanno vissuto il dramma di Cernobyl. Alla serata hanno partecipato una quindicina di coppie alle quali Ŕ stato illustrato il "programma". L’esperienza di ospitare bambini bielorussi in questo comune Ŕ giÓ stata fatta l’anno scorso, con tre famiglie di Berra che hanno ospitato altrettanti bambini nelle loro case per circa un mese. Queste famiglie assicurano che l’esperienza Ŕ stata positiva ed ha insegnato molto, tanto che anche quest’anno ripeteranno l’esperienza. Durante la serata sono state spiegate innumerevole problematiche e fatte numerose domande; ora spetta alle coppie presentare l’eventuale richiesta di ospitalitÓ. Ma al di lÓ di tutto questo molti si chiedono se tutto questo (scusate il gioco di parole) Ŕ positivo oppure no. Ospitare un bambino bielorusso per "solo" un mese che vantaggi pu˛ portargli? Su questo argomento sono intervenuti in molti. Anche il Vaticano, attraverso il quotidiano Avvenire del 21 settembre u.s., ha espresso che tutto questo non doveva essere fatto. Anche esponenti del mondo politico-giudiziario hanno detto la loro. Difficile dare una risposta precisa ma molto pu˛ essere riepilogato nella frase di Madre Teresa di Calcutta "Quello che facciamo Ŕ come una goccia d’acqua nell’oceano…….ma se non lo facessimo quella goccia d’acqua mancherebbe per sempre". Sta ora ad ognuno di noi dare la propria interpretazione. "Aiutiamoli a Vivere" porta avanti anche molti progetti in Bielorussia come ad esempio quello del "Risanamento", "Vacanza Lavoro", Mantenimento Strutture", Scuola Fabbrica", "Medico Sanitario" e tanti altri ancora non meno importanti.
Per informazioni visitare il sito
www.aiutiamoliavivere.it oppure E-mail fondoav@tin.it.

(testo e foto di M.B.)


22 gennaio 2004