Serravalle e dintorni...REFE


SERRAVALLE, BUONE NOTIZIE SULLE RIPARAZIONI ALLA PROVINCIALE PER COPPARO
 


 
Serravalle. Che la strada provinciale SP12 sia ridotta male è cosa risaputa. Che l'amministrazione provinciale non abbia soldi per poterla sistemare è altrettanto risaputo, o meglio dire che le priorità sono altre.

Con questi presupposti sono stati messi dei limiti di velocità, che calano periodicamente, proprio perchè il manto stradale peggiora periodicamente. In questo tratto di strada, che va da Cologna ad Ariano Ferrarese, il pezzo sicuramente più pericoloso si trova in località Albersano: una crepa, che appunto si apre sempre di più, ha creato un dislivello sulla strada.

Ed allora si cerca di salvare il salvabile, di metterci una pezza, in modo da rendere meno pericoloso quelle decine di metri di strada. La consapevolezza che quel tratto di via Albersano è molto pericoloso induce l'amministrazione provinciale a metterci mano quanto prima.

Coinvolto nella manutenzione anche il Consorzio di Bonifica in quanto lo sgretolamento pare causato da falde sotterranee, dove c'è da sempre la presenza limitrofa del canale.

Nei giorni scorsi i tecnici del consorzio hanno fatto un sopralluogo e a breve faranno delle prove penetrometriche per verificare il fondo. Una buona volontà accolta bene dai cittadini ma che aspettano il rifacimento dell'intero tratto della provinciale.

(d.m.b.)

DALLA REGIONE RISORSE PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE PROVINCIALI - 700MILA EURO A FERRARA A BERRA ZERO EURO

Bologna. Un "pacchetto" complessivo da 10 milioni di euro per il 2015 per opere di manutenzione e sistemazione della rete viaria: a tanto ammontano le risorse che la Regione ha destinato alle Province. I lavori che verranno eseguiti avranno come obiettivo il miglioramento della sicurezza stradale; potranno riguardare le pavimentazioni, le barriere di sicurezza, o il risanamento di particolari situazioni di degrado.

"In più occasioni le Province - ha commentato l'assessore regionale alle Infrastrutture Raffaele Donini - hanno evidenziato non poche criticità relative alle strade di propria competenza, sia a causa degli eventi meteorologici particolarmente avversi e consistenti di questi ultimi anni, sia per la riduzione delle risorse disponibili nei bilanci degli enti per la manutenzione.

Abbiamo ritenuto quindi doveroso - ha aggiunto Donini - compiere uno sforzo per dare una risposta concreta alle numerose richieste e segnalazioni arrivate dal territorio, raddoppiando la somma assegnata lo scorso anno".

Le Province potranno intervenire in via prioritaria sulle strade definite di interesse regionale (trasferite nel 2001 dall'Anas, su cui è stato effettuato il riparto), ma anche sulla rimanente rete provinciale, in modo da assicurare caratteristiche il più possibile omogenee a tutte le arterie di propria competenza.


ERA IL GIUGNO DEL 2015


6.8.18