Serravalle e dintorni...

BERRA, ARRIVANO I LAVORI PER INTERNET VELOCE
- OPENFIBER TRACCIA I PERCORSI DELLA FIBRA OTTICA -

 

 

Berra. In questi giorni per le vie del paese si possono vedere due persone che a piedi e con uno strano macchinario percorrono in lungo e in largo i bordi delle strade, tracciando ogni tanto dei disegni sull'asfalto con bombolette spray.

Qualcuno, molto incuriosito, ha chiesto anche di cosa si tratta. "Misurazione per la posa di cavi a fibra ottica per la linea internet veloce". Quasi da non crederci. Ma la domanda sorge spontanea. E l'antenna che svetta sul municipio a cosa serve? La fibra ottica che poco tempo fa ha portato la Telecom a cosa serve?

Ebbene. Sono lustri che, a varie tappe, l'amministrazione comunale rincorre la possibilità di avere sul territorio comunale internet veloce. L'antenna sul municipio, posizionata da una ditta privata in convenzione con il comune, è stata la prima scoperta: 3/4 mega la velocità. Poi Deltaweb, ma con velocità inferiore. Poi arriva Telecom, sicuramente più veloce ma lontano dagli standard; basti pensare che il contratto dei privati prevede una velocità di 20 mega ma si viaggia alla metà e anche meno perché i cavi non la supportano.

E allora a cosa sono serviti i cavi della fibra ottica? Quelli arrivano solamente alle tre gabine principali dei tre paesi e il resto viene servito con i soliti e obsoleti cavi telefonici.

Eppure di questo se ne era parlato molto e bene: "I nuovi servizi con la tecnologia ADSL sono ormai una realtà per i cittadini del comune di Berra". Le fibre ottiche di ultimissima generazione nelle Rete telefonica sono ormai una realtà; questo permetterà ai cittadini di poter accedere all’ ADSL attraverso la rete a Larga Banda.

Ed ancora: "Il Sindaco Eric Zaghini esprime piena soddisfazione verso Telecom Italia in quanto si è passati dalle parole ai fatti risolvendo una problematica sociale e tecnica molto importante per lo sviluppo futuro del paese".

Ora si ricomincia da capo, con una grande  novità: Openfiber porterà, sulla base dell’intesa siglata col Ministero, la banda ultralarga nelle aree chiamate “bianche”, cioé a fallimento di mercato. E Berra è nell’elenco, frazioni comprese.

I rilievi che stanno facendo in questi giorni i tecnici non è altro che la mappatura per la posa dei pozzetti per la successiva posa dei cavi. Naturalmente tra i cittadini c'è molto pessimismo, visti i precedenti. Aspettiamo.

(d.m.b.)


23.5.18