Serravalle e dintorni...

 

BERRA, NUOVE REGOLE DELL'ASL SUL REPERIMENTO DEI MEDICINALI NELLE FARMACIE

 


 
Berra. Filippo Barbieri. "Negli ultimi giorni ho letto diversi articoli di stampa nei quali si parlava di un presunto “ridimensionamento” e di conseguenza di un “disagio” per i pazienti, del servizio di distribuzione farmaci presso la Farmacia dell’Ospedale di Copparo.

Premesso che si tratta di un accordo tra la Regione e tutte le direzioni ASL provinciali, io ritengo invece che molti cittadini, non solo del nostro Comune, potranno trarne beneficio.

Penso che sarà un miglioramento del servizio soprattutto per i pazienti che abitano nei centri più piccoli, le persone anziane o con difficoltà di spostamenti, in quanto fornisce loro la possibilità di reperire farmaci nella farmacia più vicina a casa senza doversi spostare in quelle degli ospedali spesso distanti e con orari di apertura al pubblico ridotti.

Nella nostra Provincia circa 100mila cittadini non sono residenti in prossimità delle poche Farmacie Ospedaliere presenti. Tra l’altro questo accordo non prevede costi aggiuntivi a carico dei pazienti che adesso, al contrario, oltre al proprio tempo, potranno risparmiare i soldi della benzina piuttosto che i biglietti dei mezzi pubblici per recarsi nelle farmacie ospedaliere potendosi rifornire comodamente nelle Farmacie convenzionate sul territorio.

Non ci sarà nessun costo aggiuntivo anche per l’ASL che manterrà il proprio potere contrattuale nell’acquisto dei farmaci più costosi e delegando le farmacie territoriali convenzionate soltanto alla loro distribuzione gratuita".

(d.m.b.)


28.1.18