Serravalle e dintorni...

 

BERRA, IL 2017 FINISCE COL BOTTO. IL COMUNE AFFIDA LAVORI PER OLTRE 14.000 EURO
 

 


 

 

 
Berra. Questo fine 2017 è caratterizzato da molto lavoro per l'ufficio tecnico del comune di Berra: in cantiere molti progetti da effettuare o terminare ma anche alcuni progetti di ristrutturazione e messa a norma. Insomma un fine anno con l’ufficio tecnico, guidato dalla neo responsabile architetto Giulia Tammiso, in piena attività.

Sono stati appaltati i lavori di rifacimento della segnaletica orizzontale, a seguito del rifacimento del manto stradale: pista ciclabile e strada di Via Mongini a Serravalle, con la realizzazione della nuova segnaletica stradale sia orizzontale che verticale; via Montessori e via Garibaldi a Berra; via XXV Aprile a Cologna: lavori affidati alla Ditta Serenissima S.R.L. per l’importo di € 1.300.

Si passa alla parte elettrica, con lavori da fare nei tre paesi del comune, che necessitano di un quadro elettrico a norma da usare durante i mercati settimanali ma anche durante le feste di piazza: per ora la stesura del progetto è stato affidato al Perito Industriale Nicola Prando, che da anni collabora con l’amministrazione.

Alcuni immobili comunali necessitano di riparazione degli impianti interni idrotermo/sanitari: si tratta della biblioteca comunale di via Piave a Berra, della scuola materna e della struttura turistica La Porta del Delta a Serravalle.

Lavori affidati alla ditta Termoidraulica di Rossin Stefano di Alberone di Ro, per l'importo complessivo di € 3.220. Importante intervento alle scuole elementari di via Montessori a Berra, con la manutenzione straordinaria all’impianto elettrico di emergenza, con lavori affidati alla ditta Callegari Fabio di Bosco Mesola (FE), per l'importo complessivo di € 9.692,90.

Altro lavoro importante riguarda l’illuminazione pubblica di via Trombona con l’incrocio della provinciale SP12, già in passato motivo di discussione tra maggioranza e opposizione.

Allo stato attuale – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Filippo Barbieri - l’incrocio risulta poco illuminato a causa della presenza di un lampione stradale a tecnologia led alimentato da pannelli fotovoltaici, che nei periodi di maggiore necessità, come ad esempio in condizioni di nebbia, non riescono a ricaricarsi giornalmente a livelli sufficienti e tali da mantenere l’illuminazione accesa durante il periodo di buio, andando a diminuire le condizioni di sicurezza stradale dell’incrocio stesso e questo rende necessario procedere con l’elettrificazione della linea di alimentazione del lampione stesso, al fine di garantire una illuminazione adeguata ad assicurare le condizioni di accesso e uscita dei mezzi in sicurezza”.

I lavori sono stati affidati alla ditta Elettrocostruzioni Rovigo S.R.L. di Borsea (RO), per l'importo complessivo di € 7.112,60.

Per ultimo, ma non meno importante, l’amministrazione ha deciso di intervenire presso l’edicola funeraria del cimitero di Serravalle. Anche qui è l’assessore Barbieri a spiegare i motivi: ”L’edicola funeraria ubicata nella zona A1 del cimitero di Serravalle, realizzata negli anni 70 circa, presenta delle lesioni strutturali nel lato sud dell’immobile, in prossimità del solaio di copertura ed in corrispondenza dell’orditura principale del porticato; vista l’assenza nel personale dei Servizi Tecnici di un tecnico strutturista, si ritiene necessario incaricare un professionista tecnico specializzato che provveda alla redazione di un progetto finalizzato al consolidamento e al recupero dell’edificio in questione”.

Il progetto è stato affidato allo studio tecnico Colombi Roversi & associati, per l’importo di € 1.971,45”.

(b.m.d.) 


23.12.17