Serravalle e dintorni...

 

BERRA, VIETATO MORIRE: AL CIMITERO NON CI SONO LOCULI LIBERI ...
 

 

Entrata al cimitero di Berra
Berra (dall'inviato Luciano Cicoria). In questi ultimi anni, accentuato in questi ultimi mesi, trovare un loculo nei cimiteri del comune di Berra è diventato difficile. A denunciare il fatto sono alcuni cittadini che, recatesi in comune per richiedere un loculo per i propri congiunti, hanno ricevuto un NO.

E allora ecco che spunta il problema. “E’ inaccettabile che un congiunto, nel bel mezzo del dispiacere, debba anche darsi da fare per trovare un loculo - questo è il pensiero di molti che aggiungono - dovrebbe essere il comune a garantirne la presenza”.

La dimensione dei tre cimiteri dei rispettivi paesi fanno pensare che la popolazione sia molto più numerosa di quello che sembra ma in realtà il motivo è da attribuire al fatto che molti dei loculi sono vuoti e prenotati/acquistati, una usanza che ha preso piede sin dagli anni “80 e che si è consolidata nel tempo. Infatti è di questi giorni l’uscita di un bando, l’ennesimo, per acquistare un loculo, ancora prima che venga costruito.

L’amministrazione comunale, una volta acquisito le richieste e l’entrata economica, costruisce i loculi. Una garanzia economica per l’amministrazione ma un disagio per quei cittadini che, non avendone uno, in caso di decesso del congiunto non sono in grado di averne una immediata disposizione. E allora cosa succede? Si va in prestito.

I loculi di proprietà del comune sono pochi e non soddisfano le richieste. “Non posso negare che esista un problema “loculi” – spiega il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici Filippo Barbieri – problema delicato che si è accentuato in questi ultimi tempi. Effettivamente chi non ha già acquistato un loculo e ne ha immediata esigenza si trova in difficoltà. Noi come amministrazione ne abbiamo pochi, pochissimi, che, a quanto pare, in questi ultimi mesi non riescono a soddisfare le esigenze.

Come amministrazione periodicamente emaniamo un bando per l’acquisizione di loculi, cercando così di ridurre il problema, ma sarà difficile riuscire ad azzerarlo. Diciamo che in presenza di queste difficoltà di reperirne uno l’amministrazione comunale non si tira indietro ma da un amano, cercando in qualche maniera di trovarlo. Ma per ora di più non riusciamo a fare”.

Non a caso il problema è stato sollevato proprio da quei congiunti che, non trovandone uno a disposizione presso l’amministrazione, ha dovuto ricorrere a parenti od amici per poter fare il funerale. “E’ una situazione molto delicata – conclude Barbieri – che però e purtroppo difficilmente riusciremo a risolvere definitivamente”

l.c.


17.9.17                  Contatore visite