Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

 

Serravalle e dintorni...


ORGANIZZATO DA FONDAZIONE FRATELLI NAVARRA FERRARA  E CAPA COLOGNA
COLOGNA, INCONTRO SUL DISERBO CONTRO L'AMARANTO
- LUNEDI' 10 LUGLIO 2017 -
 

 

CAPA Cologna

Cologna (dall'inviato Luciano Cicoria). La Capa Cologna, cooperativa agricola colosso nel settore, da anni punta alla sperimentazione sulle colture e collabora con la Fondazione per l’Agricoltura Fratelli Navarra oltre che con il mondo accademico.

Tra le diverse sperimentazioni messe in campo la cooperativa ha deciso di affrontare un tema ostico: il diserbo della soia e l’amaranto resistente. L'attività sperimentale è delineata dallo staff tecnico, composto da Mattia Menegatti, Angelo Felloni e Marco Leonardi.

L’esperienza della cooperativa mette in discussione tematiche da approfondire insieme agli imprenditori agricoli, riguardanti le colture maggiormente diffuse e più coltivate in provincia di Ferrara.

Per parlare dell'argomento è stato organizzato un incontro sulle differenti strategie di diserbo contro l’Amaranto resistente nella Soia, che si terrà lunedì 10 luglio, una giornata tecnica organizzata appunto dalla fondazione per l’Agricoltura F.lli Navarra in collaborazione con la Capa Cologna. Il ritrovo è alle 8,45 in piazzale Capa a Cologna, per poi muoversi in direzione Berra presso l'azienda "Nerino Melina".

Il tecnico della Capa Marco Leonardi aggiunge: «Tanti imprenditori non sono ancora a conoscenza di questo fenomeno, per questo puntiamo ad informarli e a seguirli nel loro percorso colturale. Si punta ovviamente a sperimentare nuove tipologie di diserbi e ovviamente al diserbo di pre-emergenza. Non è più possibile però calendarizzare i trattamenti ma bensì vanno valutati in base al meteo, in quanto il risultato è garantito secondo la piovosità.

L’obiettivo è quello di rivedere l’intera tecnica di coltivazione in modo da eliminare questa erba infestante che sta mettendo in difficoltà tutto il territorio. Le trebbie giocano un ruolo importante in questa dispersione, in quanto sono i primi ‘untori’ che disseminano amaranto nei campi. Pensare ad una pulizia ottimale dei mezzi in ogni impresa agricola sarebbe un’utopia, ma una maggiore accortezza potrebbe essere un aiuto».

l.c.


5.7.17                  Hit Counter