Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

 

Serravalle e dintorni...


BERRA, I GENITORI UNITI CONTRO LA CHIUSURA DELLA SCUOLA MATERNA PARROCCHIALE
- SPERANZE DI UNA SOLUZIONE POSITIVA PER I BIMBI -
 


La Scuole dell'Infanzia Mons. Angelo Strani

Berra (dall'inviato Luciano Cicoria).  La comunicazione della chiusura della scuola dell'infanzia paritaria "Monsignor Angelo Strani" di Berra ha messo in subbuglio l'intera comunità e molta apprensione tra i genitori fruitori del servizio.

"Una pioggia a ciel sereno - è stato il primo commento dei genitori - che ci ha lasciati spiazzati".

Ma i genitori si sono messi subito al lavoro per poter evitare questa chiusura che, a quanto trapelato, non ha possibilità di revisione da parte della parrocchia che gestisce il servizio. I genitori, durante l'incontro con il parroco e dove era presente anche il vicesindaco, hanno lanciato subito alcune proposte, come ad esempio l'auto gestione o il cedere tutto ad una cooperativa, sempre però all'interno della struttura attualmente utilizzata, ma la risposta è stata negativa.

Anche la richiesta fatta al Vicario di zona pare non abbia portato spiragli in quanto il Vicario stesso, pur essendo "reggente" della situazione, si rifà al volere del parroco.

"A quanto pare - era il commento di alcune mamme mercoledì mattina - questa chiusura è già stata preventivata e pare non abbia alternative. Sta di fatto che per molte di noi la chiusura ci mette molto in difficoltà, pur verificando che le alternative di altre scuole nei paesi limitrofi esistono questa è sicuramente la più comoda. In un certo senso questa è la "nostra" scuola e intendiamo combattere per poterla tenere aperta".

Attualmente la scuola dell'infanzia comprende 20 bambini, 5 dei quali usciranno al termine dell'anno scolastico in corso per approdare alle elementari. Da qui il fatto che già dal prossimo anno scolastico la scuola dell'infanzia potrebbe chiudere, qualora non vi fosse, oltre alla conferma dei 15 bambini restanti, almeno altri 3 nuove iscrizioni, per raggiungere il numero limite minimo di 18 bambini.

"Siamo arrabbiate, indignate e non sappiamo cosa d'altro - concludono le mamme - è una situazione paradossale che, a parte noi genitori, nessun altro vuole risolvere. Comunque non ci abbatteremo e le proveremmo tutte per mantenere la "nostra", e ribadiamo "nostra", scuola".

I genitori si sono già rivolti anche all'amministrazione comunale che a quanto pare e per ora non può far altro che concedere il contributo che elargisce ogni anno ma ha già fatto sapere che venerdì (20 gennaio) avrà un incontro con il parroco per fare il punto della situazione e non è da escludere che arrivi qualche spiraglio positivo.

cic 


19.1.17                  Hit Counter