Serravalle e dintorni...

- ATTIVITA' DELLA POLIZIA DI STATO -
5 ARRESTI DELLA POLIZIA DI STATO: LA RISPOSTA ALL'AUMENTO DEI FURTI
- 25 GIUGNO 2015 -

La Polizia di Stato ha tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato in concorso tra loro tre cittadine polacche, rispettivamente di sessantadue,  sessantacinque e  trentacinque anni.

Alle ore 15.20 del 24 giugno u.s. personale delle Volanti è intervenuto in questa via Bononi nr. 7 ove erano state segnalate delle donne che si erano introdotte nell’abitazione di una anziana donna.

Sul posto gli operatori si posizionavano nei pressi delle uscite dell’abitazione segnalata e sorprendevano, all’interno dei locali, tre donne straniere che cercavano inutilmente di darsi alla fuga.

Le donne venivano trovate in possesso di monili d’oro, denaro e attrezzi atti all’effrazione.

Una volta tratte in arresto sono state associate presso la Casa Circondariale di Bologna.

La Polizia di Stato ha tratto in arresto per il reato di evasione un trentaquattrenne e denunciato per il reato di porto senza giustificato motivo di strumento atto ad offendere un cinquantatreenne entrambi ferraresi.

Alle ore 9.30 circa del 24 giugno u.s., personale del Reparto Prevenzione Crimine "Emilia Romagna Orientale" di Bologna, qui temporaneamente aggregato per servizi di vigilanza, procedeva al controllo, in questo Piazzale della Castellina, di due individui che, in sella alle rispettive biciclette, tentavano di allontanarsi velocemente alla vista dell’autovettura della Polizia.

Una volta fermati dal personale di Polizia, il cinquantatreenne veniva trovato in possesso di una lama di coltello e,  da un accertamento al Ced, il trentaquattrenne risultava sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, come da Ordinanza di convalida di arresto e contestuale applicazione della misura, emesso dal Tribunale di Ferrara.

Il trentaquattrenne, una volta arrestato è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari presso il suo domicilio.

La Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà per i reati di rifiuto di fornire le proprie generalità e mancata esibizione, senza giustificato motivo, di valido documento di identificazione un trentatreenne nigeriano.

Nella mattinata del 24 giugno u.s. personale del Reparto Prevenzione Crimine "Emilia Romagna Orientale" di Bologna, qui temporaneamente aggregato per servizi di vigilanza, procedeva al controllo, presso la locale Stazione ferroviaria, dell’extracomunitario.

Lo straniero, che in un primo momento si rifiutava di fornire le proprie generalità agli operatori, veniva successivamente identificato e risultava in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Non avendolo tuttavia esibito agli Agenti è stato indagato per i reati di cui sopra.

arrestato ladro seriale: posto fine ad un escalation di furti con destrezza in città

Al termine  di un’indagine connessa a numerosi furti  con destrezza commessi in questo centro, personale della Squadra Mobile della Polizia di Stato riusciva ad identificarne l’autore nel pregiudicato S. M., ferrarese classe 1971. Gli accertamenti  consentivano di raccogliere fonti di prova risultate utili al fine di richiedere ed ottenere a suo carico una ordinanza di custodia cautelare in carcere concessa dal Gip di del tribunale di Ferrara.

All’indagato venivano contestati i seguenti episodi:

1)      Furto con destrezza all’interno dell’esercizio commerciale all’insegna “ la cantinetta”  di Ferrara il 01.04.2015; Oggetti rubati: portafoglio di una signora sfilato dalla borsa.

2)      Furto con destrezza all’interno dell’istituto scolastico “Cappellari” di Ferrara il 14.03.2015; Oggetti rubati: portafoglio di un professore che teneva nella scrivania del suo ufficio nonchè un drone a 4 eliche del valore di 800 euro.

3)      Furto con destrezza all’interno dell’esercizio commerciale all’insegna “sapori di sicilia”  di Ferrara  il 10.05.2015; Oggetti rubati: marsupio della titolare con parte dell’incasso e due portafogli.

4)      Furto con destrezza all’interno della falegnameria all’insegna “centro assistenza del mobile” di Ferrara il 18.05.2015; Oggetti rubati: marsupio all’interno di un camper posteggiato nell’area cortiliva  con conseguente indebito utilizzo di carta di credito ai danni della vittima utilizzata per comprare sigarette, gratta e vinci per un totale di circa 1.000 euro.

5)      Furto  con destrezza avvenuto all’interno dell’esercizio commerciale all’insegna “ il mare in tavola” di Ferrara  il 18.05.2015; Oggetti rubati: cellulare  poggiato momentaneamente su un tavolo della distesa esterna al locale.

6)      Furto con destrezza all’interno dei padiglioni della Fiera di Ferrara il 01.01.2015; Oggetti rubati: approfittando della distrazione di una volontaria impegnata nel padiglione Unitalsi si impossessava di una busta e di un portafogli contenuti all’interno di una borsa riposti sotto una sedia con conseguente indebito utilizzo di carta di credito ai danni della vittima utilizzata per prelevare al bancomat cifra complessiva di 750 euro.

Le modalità di azione erano sempre le stesse l’indagato approfittava della distrazione delle vittime per portar via loro effetti personali custoditi nelle borse. Infatti le vittime preferite erano donne.

L’arresto e’ avvenuto nella mattina di ieri quando S.M. e’ stato rintracciato in città mentre vagava in attesa della giusta occasione per colpire di nuovo. 

Durante le attività di rito e’ stato trovato in possesso di un cellulare, subito restituito al titolare,  rubato il giorno prima all’interno della cooperativa sociale “il germoglio” di Ferrara. Per questo indagato anche per ricettazione.

Si hanno elementi per attribuire responsabilità all’arrestato anche di altri furti commessi in città negli ultimi mesi sui quali la Squadra Mobile sta indagando.


26.6.15                  Contatore visite