Serravalle e dintorni...

- ATTIVITA' DELLA POLIZIA DI STATO -
RUBANO UNA CATENINA D'ORO E SI DANNO ALLA FUGA
- 9 GIUGNO 2015 -

Alle 18.30 di ieri  la centrale operativa della Polizia di Stato diramava una nota di ricerca di una vettura di colore scuro avente targa parziale straniera occupata da più persone due delle quali, di sesso femminile, che avevano pochi istanti prima commesso un furto con destrezza ai danni di un’anziana signora ferrarese fuori un esercizio commerciale di questa via Giuseppe Fabbri. L’auto in questione subito dopo il furto era stata vista allontanarsi a velocità sostenuta prendendo la direzione di via Bologna in uscita dalla città. Nella circostanza  un equipaggio della squadra mobile che si trovava in zona incrociava l’auto sospetta appurando trattarsi di una Skoda Fabia nera che con quattro persone a bordo si stava dirigendo a velocità sostenuta verso il casello autostradale A13 di Ferrara Sud. Iniziava pertanto l’inseguimento, diretto dalla centrale operativa della Polizia di Stato che coordinava le volanti sul territorio e il personale della squadra mobile. La vettura segnalata veniva raggiunta e fermata poco prima che facesse ingresso in autostrada bloccando gli occupanti per evitare che fuggissero. Alla guida del veicolo vi era il cittadino rumeno N.M., classe 1992, residente a Madrid; il lato passeggero era occupato dal cittadino rumeno D.I., classe 1995, residente a Madrid, mentre sui sedili posteriori vi erano due ragazze, nomadi, che avevano commesso il furto ossia D.D., classe 96 e G.D., classe 93, ambedue senza fissa dimora. I quattro giovani rumeni venivano quindi accompagnati presso gli uffici della Questura ove venivano sottoposti a perquisizione personale, estesa anche al mezzo, che dava esito negativo, nonché fotosegnalati; risultavano incensurati. Dal racconto della vittima, una signora 82enne, si evinceva che era stata avvicinata dalle due sconosciute che con una scusa avevano iniziato ad abbracciarla facendo finta di piangere e raccontando di essere tristi per la morte della loro madre. Dopo pochi istanti, visto l’atteggiamento poco comprensivo della signora la quale aveva intuito le loro intenzioni e quindi cercato di allontanarle, queste si staccavano e di corsa attraversavano la strada per poi salire a bordo di un’auto nera dove la attendevano due complici. Alle grida d’aiuto dell’anziana signora, che nel frattempo si era accorta della mancanza della catenina d’oro, accorreva un giovane passante. Costui presente alla scena telefonava immediatamente al “113” per fornire tutte le informazioni relative al fatto appena successo. A seguito dei riscontri acquisiti i quattro giovani venivano tratti in arresto.

10.6.15                  Contatore visite