Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...

ENTE PALIO

ENTE PALIO
- RIUNIONE DEL 20 FEBBRAIO 2004 -

 

Nella serata di Giovedì 20 febbraio 2004, si è tenuta la prima riunione ufficiale di assemblea ordinaria dell'Ente Palio Serravalle. Diversi e ottimamente discussi i punti all'ordine del giorno.

Il Presidente Raminelli ha aperto la riunione presentando ufficialmente quali saranno le date per le varie manifestazioni indette dall'ente. E' stata richiesta l'occupazione di suolo pubblico, infatti, per il seguente calendario:

1) Da domenica 18 a domenica 25 luglio 2004: PALIO DI SERRAVALLE, e più precisamente: domenica 18 serata storica; venerdì 23 gare; sabato 24 V cena Medievale; domenica 25 gare e chiusura della manifestazione. Nei giorni 19-20-21-22 con buona probabilità si impiegherà la piazza con intrattenimenti di vario genere per ogni fascia d'età.

2) Da lunedì 26 a mercoledì 28 luglio 2004: FESTA DELLA BIRRA "DRUNK & DREAMS volume 2".

3) Domenica 7 novembre 2004: CASTAGNATA IN PIAZZA, nell'ambito dell'Ottobre Culturale. Unica cosa definita per ora: il giorno 7 novembre coinciderà con l'ultimo giorno di apertura della Mostra Fotografica che si organizzerà in occasione del mese di ottobre. Tale mostra fotografica sarà la terza, dal momento che appena dopo pasqua si prevede l'apertura di una seconda mostra.

   Per quanto concerne invece i punti all'O.d.G., il primo riguardava la stesura di alcune idee di carattere generale per le serate di Palio 2004. Ne sono uscite idee bellissime, delle quali preferisco non anticipare nulla, se non che il filo conduttore delle serate di Palio (dalla serata in pompa magna, cioè quella storica, per arrivare alle serate di gare e cena medievale...) sarà quello legato ai quattro simboli degli evangelisti: il bue, l'aquila, l'angelo ed il leone...In più, si prevede la creazione di un "angolo medievale": falò, fabbri, panettieri e bancarelle con prodotti dell'artigianato artistico...

Al secondo punto, la V cena medievale: si è discusso su quale presente andrà consegnato ai partecipanti...dal momento che è un omaggio dell'Ente Palio, è giusto che non scriva cosa è stato pensato di realizzare...D'altro canto ci tengo ad affermare che le idee sono state tutte ottime e verranno prese in considerazione dal direttivo e dall'assemblea in una riunione successiva, che sarà dedicata prettamente alla discussione sulla realizzazione della cena medievale: dal menù, al quale verranno apportate modifiche per portare sulla tavola piacevoli novità, alla struttura organizzativa della cena.

Terzo punto: Drunk&Dreams volume 2, ovvero: la seconda edizione della Festa della Birra. Si è deciso di dedicare una riunione a parte all'organizzazione di queste serate. Di sicuro c'è una cosa: la Festa della Birra è un momento pensato e creato per il nostro paese, una novità che, pur essendo stata apprezzata l'anno precedente in maniera un po' eterogenea dai nostri compaesani, ha riscosso successo oltre le aspettative. E' inoltre uno stimolo per i giovani, che senza andare a sbattere la testa chissà dove, possono FINALMENTE trovare un piacevole momento di allegria nel proprio paese.

Per quanto concerne le varie ed eventuali, vanno a comporre il quarto punto all'O.d.G argomenti di interesse:

- Si è discusso sui risultati e sulla eco fin qui raggiunti dalla prima mostra fotografica "Serravalle, come eravamo", organizzata l'anno passato in occasione della rinata manifestazione dell'Ottobre Culturale...Gentilissimi ed assidui collaboratori hanno fatto pervenire agli organizzatori della mostra più di 550 foto, che sono state dovutamente digitalizzate, catalogate e riconsegnate ai rispettivi proprietari. Ora, l'archivio parrocchiale conta più di 1100 foto. Un risultato davvero eccezionale ed inaspettato. Appena gli organizzatori avranno terminato la catalogazione, riprenderanno gli incontri serali di identificazione di luoghi e personaggi delle foto, e terminata anche quest'ultima fase, si passerà all'organizzazione della Seconda Mostra Fotografica.

Certo, non tarderemo ad avvisare gli assidui collaboratori -che hanno partecipato agli incontri precedenti tenuti in delegazione, nella sede dell'Ente Palio Serravalle- e la cittadinanza tutta, per la ripresa dei momenti dedicati all'identificazione delle foto.

- Si è discusso sulla volontà di stilare un curato rapporto su tutti i beni dell'Ente Palio Serravalle: si creerà un gruppo di lavoro che catalogherà con attenzione tutta l'oggettistica e i costumi di proprietà dell'EPS, andando a comporre un archivio. Questo, per la primaria necessità costituita dal fatto che l'Ente Palio Serravalle ha un patrimonio costituito da costumi, tamburi, bandiere, utensili e oggetti vari che va protetto e rispettato.

- Per ultimo, il bilancio. Essendo assente per motivazioni di carattere personale l'Amministratore, Ing. Luca Terni, il Presidente Raminelli ha sommariamente tirato le somme dell'anno passato. Ci sono state ingenti spese per il rinnovo dei tamburi per i musici, e per la manutenzione dei materiali per questa sezione: bacchette, pelli, utensili. Si è proceduti ad inizio anno con la alcuni importanti lavori di ristrutturazione al tetto del laboratorio sito nel locale campo parrocchiale. Inoltre sono stati fatti confezionare alcuni costumi ex novo, e si è investito molto per l'allestimento della piazza nella serata storica. Abbastanza soddisfacenti i guadagni, che si aggirano su di un attivo di circa 2300€ senza contare il non ancora pervenuto  e scarso -continuerò sempre a ripeterlo, per un ente come il nostro che è l'unico a muovere realmente i giovani e meno giovani del paese qualche euro non contribuisce certo alla crescita dell'ente stesso...- contributo dell'Amministrazione Comunale per l'anno passato. Non tarderò comunque appena possibile a rendere noto il bilancio per l'anno 2003 in maniera dettagliata.

Apro una parentesi. Anche per i gruppi di volontariato, le spese a volte sono davvero tante. Essere volenterosi ed impegnati, avere tante persone che collaborano per ravvivare il paese e portare sulla piazza spettacoli di qualità, intrattenere il proprio paese, i carissimi compaesani, non sarà mai pienamente possibile senza il possesso di un buon budget. L'Ente Palio è l'unico in paese a impegnare un gruppo di volontari che non si contano certo sulle dita di una mano: sono decine e decine le persone che s'adoperano, dall'allestimento della piazza all'organizzazione delle serate di Palio, Drunk&Dreams e Ottobre Culturale. E tra le fila si contano tantissimi giovani. Penso sia giusto quindi che il Comune si adoperi più attivamente affinché gruppi come l'EPS possano avere la giusta motivazione a perseguire i propri obiettivi. E non dimentichiamoci che l'EPS non è solo volontariato: è anche divertimento e punto di riferimento per la gioventù, che a Serravalle, oltre al Palio, ha ben poche possibilità di uscire dalla -tanto odiata, ormai- quotidianità. Speriamo che la sensibilità dei nostri amministratori possa rivelarsi maggiore. Il Palio è una tradizione, ha una sua storia, più che ventennale, ed una sua importanza all'interno della realtà serravallese e perchè no, comunale. E' giusto quindi che venga rispettata.

A cura di Alessandro Raminelli (Presidente Ente Palio Serravalle)