Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

 

Serravalle e dintorni...


BERRA, VA IN PENSIONE DOPO 24 ANNI DI SERVIZIO L'ING. MALISARDI
- ERA RESPONSABILE DELL'UFFICIO TECNICO DEL COMUNE DI BERRA -


 

L'ing. Malisardi

Berra (dall'inviato Luciano Cicoria). Il capo ufficio tecnico del comune Ingegner Verter Malisardi, dopo 24 anni di attività a Berra è andato in pensione.

Arrivato il 13 aprile del 1993 l’ingegnere, dopo gli studi (prima geometra e poi ingegneria), era diventato docente presso l’istituto tecnico per geometri G.B.Aleotti di Ferrara, dove il 13 luglio del 1970 si era diplomato. Successivamente era passato alle dipendenze dell’amministrazione provinciale di Ferrara nel settore dei lavori pubblici. Di li decise la via lavorativa presso ditte edili, dove vi rimase fino al giorno dell’assunzione a Berra.

Durante questi 24 anni diverse le cose progettate e dirette ma sicuramente la più consistente è stata la pista ciclabile a Berra, un progetto eseguito a tempo di record e costato circa 850mila euro.

Ma i momenti salienti sono state rappresentati dalle piene del Po: due quelle da ricordare. Nel 2000, dove a preoccupare non fu tanto il livello dell’acqua ma il “fontanazzo del Contuga”, una infiltrazione di acqua sotto l’argine maestro che rischiava di far saltare l’argine, con le conseguenze del caso: nell’occasione furono centinaia i volontari che si presentarono in comune per aiutare i soldati dell’esercito ad arginare la falda, con esito favorevole.

E poi la piena del 2011, con l’acqua che raggiunse livelli da record. In entrambe le occasioni il tutto fu diretto dall’ufficio tecnico, presieduto appunto dall’ingegner Malisardi.

“Personalmente lo ringrazio per la passione che ha messo nel suo ruolo. – è il commento di Filippo Barbieri, assessore ai lavori pubblici - Ho collaborato con lui soprattutto negli ultimi anni avendo la delega ai lavori pubblici. È una persona di grande esperienza e disponibilità a qualsiasi ora del giorno e della notte. Il ricordo più bello è stata l'ultima piena del Po, quando andammo insieme sul pontile a Serravalle, e nonostante le quasi "catastrofiche" previsione della piena in arrivo Verter segnò con l'unghia sul pilone del pontile il livello dove secondo lui sarebbe arrivata la piena. Ci sbagliò per pochi centimetri”.

Chi si reca in questi giorni presso il municipio a Berra lo potrà sicuramente vedere ancora presente, ma è solo per un passaggio di consegne.

l.c.


12.5.17                               Hit Counter