Serravalle e dintorni...


BERRA, CRONACA DEL CONSIGLIO COMUNALE
- GIOVEDI' 10 MAGGIO 2018 -
 


Egle Cenacchi

Berra. Approvato con i soli voti del gruppo di maggioranza il conto consuntivo 2017 dell’Amministrazione Comunale di Berra.

In una seduta lampo e con un avanzo di circa 400mila euro è stato approvato con il voto contrario del consigliere Marco Leonardi di “Interesse Comune” (assente giustificato il capogruppo Simone Grandi) e l’astensione del gruppo “Uniti per Berra” con Stefano Bigoni e Luigi Calabrese.

Non sono mancati interventi humor: nella dichiarazione di voto il capogruppo Bigoni ha detto: ”Considerato che non potendo essere incisivi sulle scelte dell’amministrazione, il voto espresso sarà di astensione, con una piccola postilla. Vista la notifica di diffida presentata dal Prefetto, nella quale si intima la non puntualità nella presentazione del bilancio, che doveva avvenire entro il 30 aprile 2018, diffidando tutto il consiglio a provvedere alla deliberazione entro il 20 maggio 2018, pena lo scioglimento del consiglio con la nomina di un commissario, noi di “Uniti per Berra”, preoccupati di quello che potrebbe capitare chiediamo con forza che la fornitura di arance, in caso di arresto, avvenga con quelle mature e di sicura provenienza Italiana”.

Il motivo di questo ritardo, che accomuna anche altre amministrazioni della provincia, è dovuto al fatto che gli amministratori si sono trovati di fronte e all’ultimo minuto a notevoli cambiamenti che hanno costretto gli stessi a delle variazioni, protraendo così i tempi.

(d.m.b.)


12.5.18