Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

Serravalle e dintorni...



BERRA, IL SERVIZIO SCOLASTICO DISLOCATO SULL'INTERO TERRITORIO COMUNALE
- di Leonardo Peverati -

 


 

Torno sull’argomento scuola, per il quale da sempre mi sono battuto, per lanciare una mia personale proposta: che sia accolta, dibattuta, bistrattata, foss’anche derisa, poco importa.

La decisione che viene dagli organi competenti della “Pubblica Istruzione”, parla sicuramente del numero dei plessi ammessi nel territorio comunale, ma non della loro sede: ecco quindi che ad oggi la volontà è di prevedere un plesso per le elementari, cosi come già è per quello delle medie.

Spetta all’Amministrazione Comunale, viceversa, prevederne “la o le sedi”.

La volontà a tal proposito, è stata ribadita in questi giorni e ancora una volta Serravalle dovrà cedere nel settore scolastico: dal 2016 le scuole elementari saranno tutte “accentrate” a Berra.

Serravalle, dove il numero annuale delle nascite è del tutto in linea con quello di Berra, anzi in qualche caso lo supera, si vede privato del servizio scolastico completo che va dalle elementari alle medie e questo senza alcun motivo logico: addirittura la scelta porterà ad un aggravio economico per le casse pubbliche e delle famiglie.

A fronte di tutto ciò e pur con la consapevolezza che gli stabili adibiti sono, da anni, gli unici completamente a norma del territorio comunale, il servizio principe e dominante dei servizi, quello scolastico, sparirà dalla nostra comunità.

Perché allora meravigliarsi che qualche famiglia stia pensando di rivolgersi a qualche comune limitrofo, magari veneto, per questo servizio di fondamentale importanza dal punto di vista sociale e per la vita delle famiglie?

Per fare "comunità" vera, come può e dovrebbe essere quella di un comune, non si possono chiedere sacrifici a senso unico. Dire poi che i "serravallesi" non vogliono andare a scuola a Berra per ripicca, quando è dal '99 che le medie sono concentrate nel capoluogo, credo sia “perlomeno ingeneroso”.

Allora una proposta:

-per bloccare un esodo, piccolo o grande che sia, verso comuni vicini che non porterebbe nulla di positivo, anzi sarebbe l’anticamera di una sorta di disgregazione dei valori legati all’appartenenza sociale del proprio territorio;

.per un riconoscimento di effettiva parità di trattamento dei tre centri urbani del comune;

l’Amministrazione Comunale di Berra pensi rapidamente di prendere in esame, e di decidere, il dislocamento delle scuole che vanno dall’asilo nido a quelle dell’infanzia, dalle scuole elementari alle scuole medie, sull’INTERO TERRITORIO COMUNALE.

E non posso, da ex consigliere comunale, non fare appello agli attuali consiglieri di Serravalle e di Cologna affinché portino il problema all’attenzione del Consiglio Comunale, indipendentemente che essi siano di maggioranza o di minoranza.

La soluzione di certi problemi non dipende dal colore politico che si deve o si vuole rappresentare.

Cosi com’è normale e giusto che gli elettori sappiano la posizione tenuta dai loro rappresentanti nelle istituzioni.


Leonardo Peverati - 27 maggio 2015


27.5.15                             Hit Counter