Home - Album - Avvenimenti - Collabora - Comune di Berra - Cookie Policy - Dintorni - Associazione Palio - Eventi - Guestbook - Immagini - Informazioni - Interventi - LeOpinioni - Links - Misteri e c... - Notizie  - Parrocchia News - Politica Locale - Primo Piano - Storia - Strade - Territorio

Serravalle e dintorni...

 

- BETTINO CRAXI A 15 ANNI DALLA MORTE -
CRITICO MA NON CONTRARIO ALL'ENTRATA DELL'ITALIA IN EUROPA
- di Leonardo Peverati -

 


Bettino Craxi


La tomba di Craxi ad Hammamet

Hammamet, Tunisia, 19 Gennaio 2000 - Un ricordo nel 15° anniversario della morte - Sull’Italia in Europa


Già a fine anni 90 Craxi, parlando del futuro dell'Italia in Europa, ebbe a dire:


“C’è da chiedersi perché si continua a magnificare l’entrata in Europa come una sorta di miraggio, dietro il quale si delineano le delizie del paradiso terrestre. Non sarà cosi. Alle condizioni attuali, dal quadro dei vincoli cosi come sono stati definiti, ad aspettare l’Italia non c’è affatto un paradiso terrestre.

Senza una nuova trattativa e senza una definizione di nuove condizioni, l’Italia nella migliore delle ipotesi finirà in un limbo, ma nella peggiore andrà all’inferno”.

 

ATTENZIONE, NON ERA UN ANTIEUROPEISTA: SOSTENEVA SOLO CHE BISOGNAVA TRATTARE REGOLE DIVERSE.

Se qualcuno oggi gli può dar torto, "ALZI LA MANO".

Leonardo Peverati


19.1.15                             Hit Counter